I “miracoli” sulla salute del cioccolato fondente


Il cioccolato fondente apporta numerosi benefici alla nostra salute, a patto di essere mangiato in modiche quantità giornaliere. Giusto per farci un’idea basterà mangiare un quadrotto di cioccolato fondente al giorno e che sia almeno al 70% di cacao. Il cioccolato al latte non ha gli stessi effetti, in quanto l’aggiunta di prodotti caseari, aumenta la presenza di grassi e diminuisce quella di flavonoidi.

Il cioccolato fondente fa bene anche alla dieta. Infatti è ricco di fibre e aiuta a saziarsi molto facilmente. Mangiando un pezzettino di cioccolato fondente vi aiuterà a non cadere nella tentazione di altri spuntini che potrebbero causarvi un sovrappeso.

Il cioccolato fondente aiuta a stabilizzare il livello di colesterolo cattivo nel sangue, riducendo il rischio di contrarre malattie cardiovascolari. Inoltre possiede proprietà anticoagulanti di notevole aiuto per migliorare la circolazione sanguigna, offrendo risultati quasi paragonabili a quelli dell’aspirina.

Fa bene a chi lavora e studia. Infatti migliora la resistenza alla fatica e la concentrazione in quanto stimola la produzione di serotonina, l’ormone che contribuisce ad elargire buon umore e serenità. Ottimo anche come anti stress.

Il cioccolato fondente ha potere afrodisiaco: molti studi hanno rivelato che le feniletilammine presenti nel cacao agiscono come anfetamine, note per attivare il desiderio sessuale.

Grazie alle capacità migliorare la circolazione, in particolare quella del sangue che va verso il cervello, si pensa che possa essere efficace anche sul flusso sanguigno diretto verso la retina, migliorando in questo modo la vista. Ma non solo. Migliorando la circolazione del sangue verso il cervello sarebbe in grado di rendere più svegli e intelligenti.

Il cioccolato fondente fa bene anche in caso di tosse. Tra i suoi componenti ve ne è uno chiamato teobromina, capace di agire sul nervo vago, il nervo cranico che provoca gli attacchi di tosse.

Tags:




Altre Ricette Buonissime

Commenta