Radice di zenzero per perdere peso


Lo zenzero è una pianta di origine asiatica che negli ultimi anni ha preso sempre più piede nella nostra cucina, sia come spezia che come rimedio naturale per molti malesseri. Ottimo per alleviare la nausea, contro il raffreddore, i dolori articolari, per contrastare l’azione dei radicali liberi, come antidepressivo e per dimagrire. Focalizziamo l’attenzione su quest’ultima proprietà.

Il merito va al gingerolo, un composto chimico che ha caratteristiche termogeniche e che conferisce quel sapore tipicamente piccante allo zenzero. L’innalzamento della temperatura facilita il processo di dimagrimento e lo scioglimento dei grassi addominali, soprattutto se il consumo dello zenzero viene abbinato ad una regolare attività fisica.

Lo zenzero aiuta a smorzare la fame, favorisce l’eliminazione dei gas intestinali e accelera il metabolismo. Può essere consumato sotto forma di decotto o infuso. Giornalmente si può consumare dai 10 ai 30 grammi di zenzero fresco. Mettete due o tre fettine di zenzero fresco in 20 cl di acqua, fate bollire, spegnete il fuoco e lasciate in infusione per circa una decina di minuti. Infine filtrare e bevetene due volte al giorno, preferibilmente al mattino, prima della colazione, e nel tardo pomeriggio, prima della cena. Se volete rendere questo infuso ancora più gradevole al palato potete aggiungere della cannella e/o una scorzetta di limone durante l’ebollizione, oppure il succo di mezzo limone durante l’infusione.

Un altro modo per assumere lo zenzero a fini dimagranti è quello di masticare due pezzettini di radice fresca nel corso della giornata. Infine potete realizzare un frullato a base di mele e zenzero. Per prepararlo, centrifugate 4 mele rosse con la buccia e una decina di fettine di zenzero fresco. Mettete in un bicchiere, aggiungete miele a piacere e due foglie di menta spezzettata.

 

 

 

 

Tags:





Altre Ricette Buonissime

Commenta