Tartare di salmone





Presentazione

Le tartare di salmone sono un secondo piatto fresco, veloce, genuino e molto gustoso, adatto per essere servito sia in un giorno qualsiasi che nelle grandi occasioni. Onde evitare qualunque rischio si consiglia di utilizzare del salmone precedentemente abbattuto o passato nel freezer per almeno 24 o 36 ore, per poi essere decongelato in frigo. Le tartare di salmone possono essere servite sia allo stato ‘puro’ sia abbinate con altri ingredienti e spezie, come il cipollotto, la frutta (avocado e mango soprattutto), le zucchine, i pomodori.


10 min
4 porzioni

Ingredienti
  • 600 gr di salmone
  • Erba cipollina q.b.
  • Il succo di mezzo limone
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe q.b.
  • 2 cucchiai di aceto
Procedimento

1

Spellate il filetto di salmone ed eliminate la spina con molta delicatezza: si consiglia di individuare le spine, passarlo con i polpastrelli e tirarle con una pinzetta se necessario. Poi sciacquate e asciugate il salmone, tagliatelo prima a striscioline e infine e cubetti molto piccoli.

2

Mescolate i dadini di salmone in una ciotola insieme ad aceto, erba cipollina tritata, il succo di mezzo limone, sale, pepe e due cucchiai di olio.

3

Lasciate insaporire per una decina di minuti circa. Non resta che dividere la tartare in quattro porzioni e servirle nei piatti all’interno di un coppapasta: pressate per bene e infine togliete lo stampino. Le tartare di salmone sono pronte per essere servite in tavola. Buon appetito a tutti.






Ti è piaciuta questa ricetta?

Altre Ricette Buonissime

Commenta