11 Novembre San Martino, in Veneto si festeggia così. Ricetta super colorata

Il Veneto festeggia il Santo ricreando un dolce di pasta frolla super gustoso e dai mille colori di zucchero e dolciumi applicati nel suo mantello.
Dolce San Martino Veneto 11 Novembre ricetta
Dolce San Martino (Foto Instagram @panificio_pasticceria_florer)

Non tutta Italia lo festeggia, ma oggi, 11 Novembre, in Veneto si celebra San Martino che porta con sé l’aria del Natale. Una sorta di Sant’Ambrogio a Milano oppure Santa Lucia il 13 dicembre.

La storia del Santo e del dolce che è stato realizzato per fargli feste la spiega proprio il presidente del Veneto nel suo ultimo post Facebook di questa mattina:

Il cavaliere Martino di Tours, in un giorno di novembre freddo e piovoso, trovò lungo la strada un pover’uomo, coperto di stracci e tremante per il freddo. Non avendo denaro con sé e non sapendo come aiutarlo, Martino tagliò a metà il suo mantello e lo donò al mendicante affinché si scaldasse“.

Dopo questo caritatevole gesto il cielo si rischiarò, smise di piovere ed uscì il sole, scaldando l’aria come se fosse estate. Da qui deriva anche il nome ‘estate di San Martino’, che connota le belle e calde giornate di sole di novembre. Pasta frolla a forma di cavaliere, mille decorazioni sul manto“.

Ingredienti e preparazione del dolce che i bambini amano

Martino morì l’8 novembre del 397 e il suo funerale si celebrò l’11 novembre, data che nella tradizione regionale si trasforma in una festa popolare.
Dolce San Martino Veneto 11 Novembre ricetta
Altri cavalieri San Martino a cavallo (Foto Instagram @cake_lab_by_proto)

“A Venezia, e da qualche anno anche in tutto il Veneto, è di uso popolare preparare il dolce di San Martino, che è stato inventato proprio dai fornai veneziani: ha una pasta frolla molto friabile arricchita da tante decorazioni: della ghiaccia reale ai cioccolatini, dai confetti colorati alle caramelle di ogni consistenza e colore“.

Come infatti scrive Zaia nel post social, alla base c’è una frolla (ecco la nostra ricetta base per realizzarla a casa) fragrante semplicemente “scolpita” a forma di cavaliere più cavallo con mantello sui cui poi, dopo al cottura sono aggiunti biscottini, zucchero colorato, monete di cioccolato e rifiniture con il cioccolato fuso per delinearne i bordi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> La Smeggiassa (o Megiassa), l’antica torta del Polesine. Cenni storici e preparazione

Un modo divertente anche per coinvolgere i più piccoli e far ricordare loro che il Natale è alle porte e che porterà con sé mille regali e cose buone.