3 cibi che possono aiutarci a combattere l’infiammazione intestinale: mai più senza

Esistono alcuni cibi che fanno particolarmente bene alla nostra flora batterica e regolarizzano la sensazione di infiammazione intestinale magari causata da stress, disordini alimentari o farmaci assunti per lungo tempo.

Infiammazione intestinale (Foto di 220 Selfmade studio AdobeStock)
Infiammazione intestinale (Foto di 220 Selfmade studio AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Per smaltire le tossine in eccesso e ritrovare una nuova regolarità intestinale, eliminando anche l’acidità di stomaco ricorrente e quel fastidioso gonfiore addominale, esiste un rimedio più che valido molto semplice che tutti dovrebbero adottare.

I farmacisti consigliano fermenti lattici, estratti vegetali (di carbone), farmaci da banco a base di antiacidi. E se questo non bastasse?

Sempre meglio evitare inutili fai da te che magari possono complicare una situazione già pesante. Chiedere quando possibile consiglio al farmacista di fiducia o al proprio medico di base è la scelta migliore in ogni caso.

Abbiamo già parlato di 15 cibi super letali che potrebbero farci molto male se assunti senza cognizione di causa.

Ne esistono però anche altri che fanno particolarmente bene alla nostra flora batterica e regolarizzano la sensazione di infiammazione intestinale magari causata da stress, disordini alimentari o farmaci assunti per lungo tempo.

Vediamoli subito, sono alla portata di tutti e una medicina naturale a portata di dispensa (e frigo). Non ne farete più a mano.

Alimenti contro l’infiammazione intestinale, la soluzione migliore

In primis l’olio extravergine di oliva, un vero toccasana la cui quantità giornaliera ottimale raccomandata è di circa 40 ml.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

fiori cipolla forno ricetta facile veloce
Olio extra vergine d’oliva (Foto di uluer servet yüce da Pixabay)

Non solo quindi inserito nelle insalate, per condire la pasta o pesce e carne, ma anche nelle preparazioni dei dolci e bevuto al naturale il mattino prima della colazione come vera cura preventiva per una serie di problematiche che con l’andare degli anni possono insorgere nelle popolazione.

Per chi non lo sapesse l’olio è ricco di vitamine A, B, E, D e K, sodio, calcio, potassio, e ferro. Un mix incredibile che fa dell’olio evo un vero toccasana da poter consumare la mattina appena alzati.

Contiene però anche un’alta qualità di oleocantale, un composto organico naturale con proprietà simili all’ibuprofene, ma senza i suoi effetti collaterali legati a gastriti e ulcere se preso in modo continuativo.

L’olio inoltre favorisce il transito intestinale depurando il fegato, cistifellea e pancreas come un vero decotto detox con all’interno attivi super acclamati come abbiamo visto. Una sorta di multivitaminico naturale che non ha all’interno additivi e stabilizzatori chimici.

Grazie alla presenza di vitamina B, accelera il metabolismo ed il consumo di grassi, diminuendo il senso di fame complessivo e le strane voglie di zucchero che spesso si hanno nell’arco della giornata.

Segue poi il pesce azzurro come sardine, acciughe, sgombro ricco di acidi grassi essenziali omega-3 con elevato potere antinfiammatorio.

Come per la frutta e la verdura, anche il pesce ha la sua stagionalità e ci sono alcune specie che si trovano naturalmente d’estate e altre no.

Serve quindi prestare molta attenzione quando si acquista il pesce fresco da cucinare a casa o si ordina qualcosa al ristorante da mangiare seduti al tavolo o come delivery. Ecco la nostra esaustiva carrellata di pesce da acquistare in estate per la preparazione di piatti salutari e antiinfiammatori.

Infine il basilico, usato freschissimo ed inserito nei piatti a fine cottura è un incredibile alleato per combattere crampi, spasmi addominali, coliti e infiammazioni al tratto intestinale.

Un infuso di basilico è perfetto anche per placare problematiche di stomaco e di pancia come flatulenza, fastidi digestivi e gonfiore addominale.