41enne muore soffocato da un boccone al ristorante, inutili i soccorsi

A Bologna un cliente di un ristorante è purtroppo morto soffocato a causa di un boccone di carne andato di traverso. È successo tutto sotto gli occhi atterriti dei presenti domenica sera 21 agosto intorno alle 22.

Marco De Vallier morto Bologna soffocato boccone carne
Marco De Vallier (Facebook)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI

Si sente parlare nei giornali locali molto spesso di eventi del genere avvenuti mentre si pranza o cena in compagnia, la bocca piena e ci si dimentica di masticare.

È successo ancora ad un uomo di 41 anni morto domenica sera 21 agosto intorno alle 22, mentre si trovava a cena con un amico nella trattoria Casa Buiadi in via dell’Arcoveggio a Bologna.

Il signore, ipovedente, è morto a causa di una occlusione alle vie aeree dopo aver ingerito un boccone di carne.

Secondo una prima ricostruzione della Polizia fornita alla stampa, l’uomo, proprio per via dei suoi problemi alla vista, aveva chiesto che la carne ordinata, una bistecca, gli fosse servita già tagliata per aiutarlo nella masticazione successiva.

Nonostante gli sia stata servita tagliata, un boccone forse troppo grande, gli sarebbe andato di traverso provocandone il soffocamento. Inutili i soccorsi intervenuti prontamente per soccorrerlo.

Morto soffocato da un boccone a Bologna: chi era Marco De Vallier

La chiamata in codice rosso è stata lanciata subito dai camerieri della trattoria e dopo appena 5 minuti l’Ambulanza era sul posto. All’arrivo dei sanitari il 41enne è apparso subito in condizioni gravi, un arresto circolatorio in corso e perdita di conoscenza.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

80enne muore soffocato boccone carne Napoli
Ambulanza (Foto di @pockerworks.info)

Il Resto del Carlino ha raccontato che prima dell’arrivo del 118 una delle dipendenti del locale, guidata passo passo dall’infermiera della centrale operativa, ha eseguito tutte le manovre necessarie in una circostanza simile.

Ha prima fatto stendere l’uomo sul fianco proseguendo con il massaggio che le veniva spiegato dagli operatori passo passo. Un’operazione proseguita per cinque minuti, fino all’arrivo in loco dei sanitari.

L’infermiere ha eseguito le manovre per la disostruzione delle vie aeree e il massaggio cardiaco di rito come raccomanda il protocollo in questi casi,  è stato usato anche un defibrillatore ma ogni sforzo è risultato vano.

Della triste vicenda è stato informato anche il Magistrato di turno che ha aperto immediatamente un fascicolo e disposto l’autopsia sul corpo del quarantunenne molto noto in città e da sempre attivissimo con la comunità.

involtini pancetta ripieni carne
Involtini di pancetta ripieni di carne (Canva)

Conoscere la manovra di Heimlich, oppure essere guidati a farla, è indispensabile e può in molti casi salvare la vita. Non è successo con Marco ma questo non deve depistare dal volerla eseguire nel caso dovesse accadere un’altra sciagura del genere.