5 Buoni Motivi per Mangiare Aglio

5 Buoni Motivi per Mangiare Aglio
LA PREPARAZIONE

L’aglio è noto sin dall’antichità non solo come alimento, ma anche per le sue numerose proprietà benefiche sul nostro organismo. Gli antropologi hanno scoperto che era conosciuto già ai tempi dei Sumeri per combattere raffreddore e infezioni.

aglio (1)

Ottimo alleato del sistema cardiocircolatorio è un valido anticoagulante, capace di ridurre l’aggregazione piastrinica e quindi la formazione di pericolosi coaguli nel circolo sanguigno. In più è un vasodilatatore, in grado di garantire un’azione ipotensiva, di prevenzione dell’ipertensione, tenendo sotto controllo la pressione sanguigna e normalizzando il battito cardiaco.

Secondo recenti ricerche l’aglio aiuta a prevenire i tumori grazie al suo contenuto di vitamina C, allina e mucillagini, aiuta a disintossicare l’organismo, ripulendo il tratto digerente e l’intestino, contrasta il processo di invecchiamento. Inoltre combatte la ritenzione dei liquidi migliorando la funzionalità dei reni insieme alla salute del flusso sanguigno.

L’aglio ha anche la capacità di abbassare i livelli di colesterolo cattivo e i trigliceridi e, grazie agli alcaloidi che contiene, è utile per tenere a bada i valori degli zuccheri nel sangue.

L’aglio spesso viene poco usato in cucina per il suo odore intenso che può apparire fastidioso ad alcuni. Ma bisogna sapere che in commercio esistono diverse qualità di aglio in grado di soddisfare i vostri gusti. Per evitare odori troppo intensi si consiglia di lasciare l’aglio interno e cuocerlo così. Solitamente è preferibile non farlo cuocere troppo e consumarlo crudo, magari strofinandolo sul pane con un filo di olio extravergine di oliva.

Oppure si può optare per l’olio essenziale, che non ha quell’odore caratteristico dell’aglio e possiede un elevato potere disinfettante e presenta proprietà antimicotiche, diuretiche, battericide, espettoranti e nelle affezioni delle vie respiratorie e a livello intestinale. Ricordate però che prima di utilizzarlo sotto forma di olio essenziale è sempre bene ascoltare il parere del vostro medico di fiducia.

 

 

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post