5 Errori da non fare per una perfetta cena di Natale


Ci siamo! 10 Giorni a Natale, dobbiamo organizzare la cena con gli amici, con i parenti e con la famiglia.

Queste sono le regole per voi che invitate.

ThinkstockPhotos-454926771 (1)

 

Ci sono tre regole da rispettare:

  • Una cena invitante
  • Una cena che non deve appesantire gli ospiti.
  • Una cena che non vi tenga lontano dagli ospiti.

Le regole sono uguali per qualsiasi cena , che sia una cena tra amici o parenti. Le regole sono sempre le stesse.

Family at Christmas

I 5 Errori da non fare per una perfetta cena di Natale:

I° Mai ripetere gli stessi alimenti, anche su portate diverse, è un segno che non sapete e non avete creatività in cucina e vi aiuta a tutelare qualche ospite, che magari perché allergico o perché non è un alimento di suo gradimento, rischiate così che vi lasci non una ma due portate.

II° Non conoscete le intolleranze e i gusti dei vostri ospiti, possono capitarvi dei vegani o vegetariano, cosa molto comune oggi averli come amici. Non optate per una cena a base di pesce, perché c’è sempre qualcuno che non mangia il pesce.  Non fate il brodo o meglio non date il bollito come secondo, possono capitarvi  quelli che non mangiano il bollito, quindi se pensavate di fare la carne lessa come portata, rinunciateci!

Fate attenzione a quello che piace agli ospiti, cucinare non deve essere una cosa stressante, ma piacevole! perché è bene accontentare gli ospiti e fargli trovare  una cosa di loro gradimento.

III° Non mischiate le pietanze, carne e pesce rischierete di fare un minestrone, ad esempio:  capesante in letto di purea e una lasagna al ragù, chiaramente è solo un miscuglio di sapori, non che non dovete fare un  menù a base di  carne e pesce, ma bisogna cercare di fare delle portate dai sapori delicati  entrambi e sicuramente che siano in armonia tra loro.

IIII° Non fate un menù da cento portate, cinque  sono già troppe. Sicuramente un antipasto , un primo, un secondo , un contorno e un dessert. Quindi fate attenzione a non fare due primi, due secondi e via dicendo. E non fate lo sbaglio di offrire due diversi tipi di vino, cercate di usare lo stesso vino per tutto il pasto, a partire dall’antipasto fino ad arrivare al dessert e se proprio vi piacciono le bollicine optate per un cambio vino solo per il dessert.

V° Non fate i conti senza il tempo, ciò vuol dire che non vi  dovete improvvisare  su nuove ricette quando invitate qualcuno, non sapete mai esattamente il tempo di cottura e non sapete se le nuove ricette andranno a buon fine.

Non fate cotture lunghe che vi tengono in cucina lontano dagli ospiti, infatti vi sconsiglio i risotti perché hanno una cottura talmente lunga che vi perderete la compagnia. Vale anche per le fritture che vi tengono incatenate ai fornelli e risulterete maleodoranti.

Insomma non sono leggi obbligatorie, ma sono dei consigli per poter passare una piacevole serata in buona compagnia e far felici le pance altrui!

Tags:





Altre Ricette Buonissime

Commenta