6 consigli per rimuovere i pesticidi da frutta e verdura, il risciacquo non basta!

Lavare bene gli ortaggi può essere d’aiuto per eliminare i residui di pesticidi? Esistono 6 trucchi veloci per essere certi di mangiare prodotti genuini.

Come eliminare pesticidi frutta verdura 5 consigli
Pesticidi nei pomodori (Foto di Dusko AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Quando si acquista frutta e verdura al supermercato spesso il problema principale risiede nella presenza di pesticidi e diserbanti usati in agricoltura intensiva per proteggerli dall’attacco di insetti e batteri parassitari.

C’è da dire che molti dei preparati chimici usati in agricoltura sono stati progettati per non dissolversi facilmente in acqua, altrimenti con le stesse piogge e l’irrigazione frequente questi scivolerebbero via.

Per questo non basta sciacquare sotto acqua corrente la frutta e la verdura di stagione, servono dei rimedi più efficaci e consolidati che ci consentano così di preservare la nostra salute intestinale.

Sono ben 12 gli ortaggi (“Dirty dozen, definiti così dagli studi scientifici internazionali) che maggiormente assorbono e trattengono nella buccia esterna i pesticidi. In ordine troviamo:

  1. Fragole
  2. Spinaci
  3. Nettarine
  4. Mele
  5. Uva
  6. Pesche
  7. Ciliegie
  8. Pere
  9. Pomodori
  10. Sedano
  11. Peperoni
  12. Peperoncini piccanti

Come poter portare in tavola prodotti integri senza la presenza di elementi chimici nocivi per noi ma soprattutto per i più piccoli e le persone che soffrono di patologie auto immuni?

Ci sono 5 trucchi/consigli utilissimi che potete adottare in cucina non appena portate a casa la vostra frutta o verdura di stagione, ecco come fare.

Pesticidi nella frutta e verdura, i trucchi per toglierli funzionano davvero

Il primo consiglio è quello di comprare sempre prodotti biologici in cui è vietato l’uso incondizionato di pesticidi, oppure prediligere frutta e verdura dell’orto, magari quella coltivata personalmente o proveniente da un luogo conosciuto (vicini, parenti, amici).

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Come eliminare pesticidi frutta verdura 5 consigli
Frutta e verdura senza pesticidi (Foto di New Africa AdobeStock)

Come suggerisce il Center For Science And Environment (Cseindia), il primo passo per rimuovere i residui di pesticidi dalla frutta e dalla verdura consiste nel lavarla con acqua leggermente salata.

Questa soluzione permette di rimuove fino al 75-80% dei residui di pesticidi presenti sulle bucce. Cseindia suggerisce però di procedere all’operazione almeno due o tre volte per uva, mele, prugne, pesche, pere e pomodori. L’insalata invece deve essere passata foglia per foglia. Questo però, non è sufficiente, restano ancora molti pesticidi sulla buccia.

Il secondo suggerimento invece è forse il più banale: se non potete lavare i prodotti, eliminate la buccia evitando così di dover passare ogni frutto o ortaggio con le soluzioni casalinghe che ora andremo a citare nel dettaglio. Ad esempi o però questo non si può fare per le fragole, le ciliegie o l’uva, ecco perchè occorre adottare altri stratagemmi.

Per questa frutta usate una soluzione a base di bicarbonato di sodio: immergere i piccoli frutti in una ciotola con acqua e bicarbonato (1 cucchiaio per litro d’acqua) e lasciare in immersione per 15 minuti.

Risciacquate sempre molto bene la frutta e la verdura, spazzolatela eventualmente con uno spazzolino pulito a setole morbide e poi asciugate.

Un altra soluzione vede l’uso dell’aceto unito all’acqua: 1 parte d’aceto e 2 parti d’acqua in una ciotola capiente dentro cui immergere frutta e verdura per 15-30 minuti. Strofinare bene con una spazzolina o uno spazzolino per rimuovere eventuali residui di sporcizia. Sciacquare sotto acqua corrente alla fine.

essenza di limone
Limone spremuto (foto da pexels di pixabay)

L’ultimo trucco da usare invece vede una preparazione fai da te a base di 1 cucchiaio di succo di limone, 2 cucchiai di bicarbonato di sodio, 1 tazza d’acqua (250 ml circa).

Potete inserire la soluzione su uno spruzzino pulito con cui annaffierete la verdura e la frutta, ricordatevi sempre di sciacquare con acqua trascorsi 30 secondi.