6 Modi per Riutilizzare le Bustine del Tè


Il tè pur essendo una bevanda tipica dell’Oriente da tempo è diventata di uso comune anche in Italia e viene preparata con le classiche bustine d’infusione acquistate al supermercato, che dopo l’utilizzo vengono gettate. Ma qui di seguito vogliamo darvi qualche consiglio utile per riutilizzare le bustine di tè usate.

ThinkstockPhotos-468819778

1. Effetto rilassante per gli occhi: conservate le bustine di tè in frigorifero o immergetele in acqua ghiacciata e posizionatele sulle palpebre per alcuni minuti: i tannini del tè hanno azione astringente e lo trasformano in un ottimo tonico naturale.

2. Maschera di bellezza:  prendete i filtri vecchi e ormai secchi e immergeteli in acqua calda, usatela come base per un’emulsione da stendere sul viso. In caso di occhi gonfi e con borse strizzatele e piazzatele per 10-15 minuti sugli occhi.

3. Contro le punture di insetto e lievi scottature: una bustina di tè fredda e bagnata in acqua fredda dona sollievo in caso di punture d’insetto o lievi scottature, alleviando dolore e prurito.

4. Pulizie domestiche: le bustine di tè usate per preparare la bevanda possono essere riutilizzate per togliere macchie di unto da vetri, specchi, argenteria, dalle maniglie delle porte e dai mobili in legno. E’ ancor più efficace diluire direttamente del tè nero e usare il composto acqua-tè per lucidare pavimenti. Infine passate un panno asciutto e morbido per ottenere l’effetto lucido desiderato.

5. Deodorante per ambiente: se utilizzate tè molto profumati le bustine, una volta utilizzate, possono essere asciugate riutilizzate come deodorante per armadi, auto o da inserire nei cassetti della biancheria.

6. Concime per le rose: interrate le bustine alla base delle vostre piante, soprattutto se si tratta di rose, e vedrete gli effetti in breve tempo

Tags:






Altre Ricette Buonissime

Commenta