Aceto di mele: un segreto per perdere grasso addominale e non…

Aceto di mele: un segreto per perdere grasso addominale e non solo

di Ivana Tramontano

L’aceto di mele è diventato popolare tra molti di coloro che vogliono perdere peso. Ma aiuta davvero a dimagrire?

Di recente, le persone a dieta hanno iniziato a bere aceto di mele nel tentativo di perdere peso. Questo condimento amarognolo viene prodotto attraverso un processo di fermentazione in due fasi ed è l’acido acetico che contiene che aiuta i dimagranti a bruciare il grasso. È conosciuto per aiutare con l’uccisione di agenti patogeni compresi i batteri ed è stato tradizionalmente usato per pulire, disinfettare, trattare funghi alle unghie, pidocchi, verruche e infezioni alle orecchie. Ma di recente è diventato popolare per i suoi benefici per la salute.

L’acido ha molti vantaggi, tra cui la riduzione della glicemia e la diminuzione dei livelli di insulina, secondo healthline.com. Inoltre, ha proprietà che possono aiutare a bruciare i grassi, a sopprimere l’appetito e persino a impedire alle persone di ingrassare. Bere aceto di mele ha dimostrato di aiutare a bruciare il grasso addominale e ad accelerare il metabolismo.

Ma quanto se ne dovrebbe bere? Gli esperti hanno scoperto che le persone che consumavano due cucchiai di aceto di mele al giorno hanno perso diversi chili. Uno studio su 175 persone obese ha chiesto loro di assumere uno o due cucchiai di bevanda ogni giorno per un periodo di tre mesi con discreti risultati (circa 4 chili). La cantante Cheryl ha recentemente accreditato l’aceto di mele per la sua perdita di peso, sottolineando che l’assunzione deve però essere regolare e protratta per alcuni mesi.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post