Acne: cosa è e come difendersi

Acne: cosa è e come difendersi

L’acne è un problema che si sviluppa soprattutto in età adolescenziale, ma può protrarsi anche nel tempo, alimentato da ansia e stress. Trattasi di una malattia cronica della pelle ad evoluzione benigna, caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa, definita comunemente “brufolo” o “foruncolo”. Le parti più colpite solitamente sono il viso, le spalle e il dorso.

Al  contrario di quanto si possa pensare l’acne ha natura genetica e quasi l’80% dei casi è dovuta alla presenza di geni ereditati. Di conseguenza l’acne è un problema già scritto nel Dna. Il problema viene agevolato da una scarsa igiene personale, anche se non è la vera causa scatenante. Inoltre si aggiungano lo stress e un cattivo regime alimentare. A favorire la comparsa dei brufoli sono i cibi con elevati indici glicemici: patatine fritte, riso arborio, biscotti, gelati, dolci, bevande zuccherate, brioche, pane bianco o al latte, miele, datteri secchi, ketchup, ecc.

 

Rimedi naturali contro l’acne

1. Acqua – Il primo consiglio è di bere molta acqua naturale, così da essere sempre idratati. Due litri al giorno è la quantità giusta.

2. Dormire – Il riposo è la più dolce medicina. Dormire fa bene alla pelle, all’organismo, alla psiche. Se dormiamo poco e male siamo più stressati, nervosi e isterici, con la conseguenza di scaricare tutta la tensione sull’organismo.  Ecco perché riposare adeguatamente è il modo migliore per distendere i nervi e per stare bene.

3. Igiene – Lavate ed asciugate spesso le zone insediate dai brufoli nel corso della giornata. Mantenere pulita la pelle è importante per evitare che i batteri formino ulteriori infezioni. Evitate i saponi troppo grassi.

4. Bagni di vapore – Scaldate un po’ d’acqua in una pentola. Quando bolle mettete la pentola sotto al viso e lasciatevi accarezzare dal vapore caldo sulla pelle. Copritevi con una coperta o un asciugamano, in modo che il vapore non si disperda nell’aria.

5. Limone – ha proprietà astringenti e antisettiche, in più restringe i pori ed elimina i batteri che possono dar vita a brufoli e infezioni della pelle. Basta bagnare la zona interessata dai brufoli con del succo di limone e lasciare asciugare.

6. Olio essenziale di Tea Tree – Si ottiene da una pianta originaria dell’Australia. Basta massaggiare la zona colpita dall’acne con qualche goccia di questo estratto, evitando il contatto con gli occhi.

7. Bicarbonato – Il bicarbonato di sodio, mescolato con un po’ di acqua, aiuta a rimuovere la pelle morta prima che occluda i pori della pelle.

8. Aloe – Aiuta ad arginare rossori e infiammazioni favorendo una più rapida guarigione della pelle. Basta strofinare delicatamente il gel sulla parte della pelle colpita dall’acne.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post