Acne, Come Risolvere Il Problema Con L’alimentazione

Acne, Come Risolvere Il Problema Con L’alimentazione
LA PREPARAZIONE

L’acne è un processo infiammatorio della cute che riguarda soprattutto il viso, ma può interessare anche altre parti del corpo come il dorso e le spalle. Si manifesta prevalentemente in età giovanile ma può comparire anche in età adulta per motivi ormonali, stress o cattiva alimentazione e si manifesta quando le ghiandole sebacee, stimolate dagli ormoni, producono più sebo andando ad ostruire i follicoli.

ThinkstockPhotos-500182424

Prevenire l’acne è possibile attraverso l’alimentazione, cominciando ad evitare cibi ricchi di zuccheri raffinati e di bevande zuccherate e/o gassate; il latte vaccino poichè è un alimento che alza l’infiammazione e, contenendo molti ormoni della crescita, può favorire l’eccessiva crescita delle cellule della pelle e quindi bloccare i pori; altro cibo da eliminare sono le fritture e il cibo da fast food ricco di grassi e che stimolano gli ormoni; infine bisogna diminuire il consumo di sale dal momento che lo iodio favorisce l’acne.

Per prevenire e contrastare l’acne servirà innanzitutto mantenere sempre pulita e idratata la pelle e mangiare frutta e verdura in quantità. Consumate soprattutto cereali integrali, frutta, verdura, pesce, cibi ricchi di vitamina A e B e di omega 3.

Il pesce è uno degli alimenti maggiormente consigliati per chi soffre di acne (salmone, sardine, sgombro in primo luogo). Altro alimento utile è il riso grazie al contenuto di vitamina B, poi la frutta fresca e secca: da privilegiare soprattutto la mela, che contiene pectina soprattutto nella buccia e vitamina C ed E. Tra la frutta secca si consigliano le mandorle (4 o 5 al giorno), ricche di vitamina C e antiossidanti utili per calmare le infiammazioni.

Tra le verdure più consigliate per contrastare l’acne citiamo i pomodori, ricchi di vitamina A e licopene, che aiutano a mantenere la pelle elastica e lucente; i broccoli, le carote, i carciofi. Inoltre è preferibile bere tanta acqua (non meno di due litri al giorno) e tè verde.

 

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post