Acqua frizzante ed effetti collaterali

Acqua frizzante ed effetti collaterali

 

In estate o anche durante tutto l’anno molta gente preferisce bere acqua frizzante al posto di quella naturale, nell’errata credenza che faciliti la digestione, forse senza sapere gli effetti collaterali che comportano le ‘bollicine’. Il primo effetto negativo dell’acqua gassata riguarda i denti, in quanto l’anidride carbonica usata per formare le bollicine causa la creazione dell’acido carbonico che rovina lo smalto dei denti. Gli esperti infatti consigliano di consumare l’acqua frizzante solo durante i pasti e di usare la cannuccia anziché bere dal bicchiere per evitare che entri direttamente a contatto con i denti. In più l’acqua minerale può contenere un certo quantitativo di sale che causa non solo un aumento della sete ma anche la ritenzione idrica (cellulite).

L’acqua frizzante può inoltre causare gonfiore addominale e flatulenza: l’effetto è momentaneo ma se preferite una pancia piatta meglio consumare solo acqua naturale. Inoltre è sconsigliata a chi soffre di reflusso gastrico, perché potrebbe esercitare una pressione sullo stomaco che aumenta la possibilità di  reflusso, apportando bruciore e dolore allo stomaco.

Su Medicitalia il dottor Gaetano Pinto scrive: “L’assunzione sistematica e costante di acqua gassata non è da consigliare .Esiste un aforisma in medicina nutrizionale che dice: bisogna mangiare di tutto un poco, non troppo di niente. Questo significa che abusare di bibite gassate determina distensione gassosa dello stomaco con fastidio alla digestione, dilatazione gastrica che può predisporre in misura maggiore al reflusso gastrico in esofago. Questo avviene specie nelle persone affette da ernia iatale (molte persone ne soffrono e non sanno di averla). Il reflusso gastrico, per la risalita di materiale acido in esofago può determinare irritazione delle pareti dell’esofago, dotato di una mucosa non idonea a sopportare sostanze acide. A lungo andare l’esofagite può’ determinare degli esiti cicatriziali della mucosa esofagea con restringimento del canale esofageo. Le acque gassate artificialmente possono contenere più’ sodio, questo eccesso non certo fa bene all’organismo”.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post