Addio Alberto Balocco, il toccante ricordo della figlia Diletta: “La persona migliore che potessimo incontrare”

Ieri i funerali di Alberto Balocco a Fossano, era presidente dell’omonimo gruppo dolciario ucciso venerdì da un fulmine, assieme all’amico Davide Vigo.

Addio Alberto Balocco funerali
Addio Alberto Balocco (Foto @static.sky.it)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Lutto cittadino ieri a Fossano, con bandiere a mezz’asta, negozi chiusi e ovviamente l’azienda Balocco chiusa per un giorno.

Ieri è stato l’addio di Alberto Balocco, 56 anni e amministratore delegato della medesima azienda dolciaria, morto stroncato da un fulmine assieme all’amico Davide Vigo lo scorso venerdì 26 agosto.

Alberto era uscito come al solito per un’escursione in mountain bike fra le montagne dell’Alta Val Chisone, le condizioni meteo però hanno iniziato a peggiorare e sono stati investiti da una carica elettrica che ha ucciso sul colpo i due ciclisti.

I corpi senza vita dei due amici sono stati ritrovati accanto alle loro bici elettriche da un automobilista che percorreva quella stessa strada sterrata.

I soccorsi non hanno potuto far altro che constatare il decesso di Alberto e Davide. I funerali che si sono svolti ieri presso la cattedrale di Fossano (Cuneo) hanno visto l’incredibile partecipazione di migliaia di persone che negli anni avevano avuto modo di conoscere Alberto.

Fossano si riunisce per salutare Alberto, “lacrime miste a profumo di biscotti”

Ricordiamo che lo scorso luglio era morto il padre Aldo, scomparso all’età di 91 anni dopo un’intera vita spesa per fare grande la sua azienda dolciaria in Italia e nel mondo. Nessuno si aspettava che appena due mesi dopo sarebbe morto anche il figlio maschio, lasciando solo la figlia Alessandra ora a dirigere l’attività.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Aldo Balocco morto a 91 anni dettagli sua vita
Aldo Balocco (Rassegna stampa)

A parlare ieri ai funerali officiati dal Vescovo Pietro Delbosco, il sindaco Dario Tallone:

Quando la vita di un uomo si spegne rimane quello che ha seminato e lui ha lasciato tanta generosità davanti a un destino feroce. Ci ha insegnato come fosse la passione il sentimento dominante per lui: per la famiglia, il lavoro, i viaggi, la natura, l’arte e lo sport. Grazie a lui l’azienda ora sarà più forte di prima”.

Anche la figlia Diletta, la maggiore dei tre di Alberto, ha però preso la parola in chiesa per dire addio e ringraziare il padre che è stato prima di tutto un esempio di vita da seguire e un modello di umanità come pochi.

Abbiamo avuto la fortuna di essere parte della tua esistenza e di averti avuto come marito, padre, fratello, collega: la persona migliore che potessimo incontrare. La fortuna è il sentimento che proviamo adesso, nonostante tutto. Resti il nostro motore, ovunque guardiamo vediamo te. Ci hai dato tutto e sei il nostro orgoglio. Tocca a noi ora dimostrati che possiamo fare tutto quello che ci hai insegnato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tg2 Rai (@tg2rai) 

Presenti accanto a Diletta la moglie di Alberto, Susy, i figli Matteo e Gabriele, la sorella Alessandra con il marito Ruggero.