Addio alla Porchetta d’Ariccia Igp, tolta dal mercato: il motivo ha fatto infuriare i consumatori

Un lotto della famosa porchetta è stato richiamato dal mercato. “In via cautelativa, si avvisano i consumatori che avessero acquistato il prodotto, di non consumarlo e restituire le confezioni al punto vendita per la sostituzione“, si legge nell’avviso del Ministero della Salute.

Porchetta d'Aricchia Igp richiamata mercato rischio microbiologico
Porchetta d’Aricchia Igp Iperal (Foto dal web)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Stiamo parlando di uno dei prodotti più amati e conosciuto dell’intero Paese, salume di alto pregio che non manca mai durante le feste di sagra ma anche ai compleanni o i ritrovi con gli amici.

Si tratta della Porchetta d’Ariccia Igp romana classe 1950, prodotto a Indicazione Geografica Protetta che potrebbe però rischiare di scomparire dagli scaffali per via di un problema riscontrato in alcuni lotti dal Ministero.

Nelle corse ore infatti in Gazzetta ufficiale è apparsa una nota che descrive un “possibile presenza di Listeria” ai danni dei consumatori.

Nello specifico si fa riferimento alle “Selezioni alta qualità Iperal”, lavorato quindi per i supermercati Iperal, che si trovano in Lombardia e soprattutto in Valtellina, a Bergamo, a Como e in provincia di Monza e Brianza.

Per il momento quindi nessun rischio per le altre zone d’Italia, ma gli acquirenti sono consigliati ad ogni modo di prestare attenzione prima di fare la spesa e di leggere sempre l’etichetta riportata nel prodotto.

Vediamo nel dettaglio il motivo del blocco preventivo e i lotti nel mirino del Governo.

Porchetta d’Ariccia Igp bloccata, marchio e lotti nel mirino

La denominazione di vendita esatta è Porchetta d’Ariccia Igp venduta in vaschette sigillate da 90 g cadauna e con data di scadenza riportata al 30/10/2022.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Porchetta d'Aricchia Igp richiamata mercato rischio microbiologico
Richiamo Porchetta d’Ariccia Igp (screen salute.gov.it)

Il marchio del prodotto è Selezioni Alta Qualità Iperal mentre il nome o la ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Supermercati Iperal Spa.

Il marchio di identificazione del prodotto è CE IT1019 L, nome del produttore San Michele Srl con sede in via Cavo 16 43037 Lesignano dè Bagni (Pr).

La porchetta Iperal è realizzata con sola “carne di suino, sale, pepe, rosmarino e aglio per mantenere tutta l’artigianalità di un tempo come da disciplinare di produzione“.

In ogni caso i lotti sotto osservazione sono i numeri V232134 – V232703 – V233395  – V234224 – V234230 – V235970 – V236049.

I lotti sono stati richiamati dal mercato dal Ministero della Salute per possibile presenza di Listeria. Così si legge sulla scheda pubblicata dal Ministero della Salute.

Proprio la Listeria negli ultimi mesi sta dando molti problemi al nostro sistema sanitario dopo i diversi casi di decesso ad essa collegata e che noi di CheCucino abbiamo trattato molto approfonditamente.

La Listeria è un batterio presente nel suolo, sull’acqua e nelle piante e può arrivare a contaminare diversi alimenti, tra cui latte, verdura, formaggi molli con muffa in superficie.

Ma anche patè, latte crudosalmone affumicato, salumi poco stagionati ed i cibi poco cotti, senza dimenticare però anche frutta verdura cruda.

Addetto controllo qualità
Addetto controllo qualità (Foto di hedgehog94 AdobeStock)

Fino a quando l’allarme Listeria in Italia non sarà rientrato, il Ministero della Salute consiglia di consumare alimenti esclusivamente cotti anche solo per pochi minuti a fuoco vivo.