Alici alla ‘scapece’: la ricetta tradizionale napoletana e tutti i consigli…

Alici alla ‘scapece’: la ricetta tradizionale napoletana e tutti i consigli utili

LA PREPARAZIONE
di Marco

Le alici alla scapece: la ricetta per un tipico piatto napoletano e tutti i consigli per cucinarle alla perfezione

alici scapece
Come preparare le alici alla scapece

State cercando un piatto a base di pesce facile da preparare e soprattutto non troppo costoso? Bene, vi proponiamo una ricetta tipica napoletana per la preparazione delle alici alla ‘scapece’. Forse non tutti sanno di cosa si tratta, ma se siete vogliosi di mangiare dell’ottimo pesce azzurro, allora vi consigliamo di dare un’occhiata a questo nostro articolo per poterle poi preparare in autonomia magari anche questa sera. Sì, perché non ci vorrà molto e non avrete bisogno di tantissimi ingredienti. Certo, non possono mica mancare le alici… per cui, recatevi dal pescivendolo e compratene quante ne volete. Adesso, con calma, vi spiegheremo tutto il procedimento, passo dopo passo.

Come si preparano le alici alla ‘scapece’?

Come detto, non è così difficile: non bisogna essere uno chef stellato per preparare questo piatto anche se è davvero squisito. Le alici sono tra i pesci più buoni che ci offre il nostro mare e cucinate in questo modo diventano veramente irresistibili. Vediamo, innanzitutto, tutti gli ingredienti:

  • 1 kg di alice fresche di dimensione media oppure grande
  • 3 spicchi d’aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
  • farina q.b.
  • aceto di vino bianco q.b.
  • olio evo q.b.
  • olio per friggere

Bene, ora che abbiamo visto quali sono tutti gli ingredienti necessari, passiamo al procedimento: 

Per prima cosa, vanno pulite le alici. Possiamo farlo nel modo più classico possibile: togliamo la testa, passiamo un dito all’interno e ripuliamole delle interiora. A questo punto dobbiamo lavarle ed asciugarle per bene con della carta assorbente. Adesso riempiamo una teglia di farina e adagiamo all’interno le alici. Una volta infarinate alla perfezione, friggiamole in olio bollente. Mettetele, una volta fritte, su un vassoio ricoperto da carta assorbente. Conditele poi con olio evo, aceto, aglio a pezzettini, e un bel po’ di prezzemolo tritato.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post