Alici ripiene “indorate” e fritte, la variante della classica ricetta partenopea

Le alici ripiene “indorate” e fritte sono la variante più golosa sempre creata a Napoli dello stesso piatto partenopeo ma senza imbottire questo pesce azzurro

Alici ripiene "indorate" e fritte
Alici ripiene “indorate” e fritte (Instagram)

La ricetta delle alici ripiene “indorate” e fritte è molto semplice da preparare oltre a essere un piatto gustosissimo da mangiare a pranzo come secondo e per fare bella figura con gli amici e i parenti durante una cena nella vostra dimora.

Un fritto sfizioso da gustare anche come piatto unico magari accompagnato da una verdura come un piatto di insalata. Sono una pietanza partenopea infatti nel suo nome c’è la parola napoletana “indorate” che vuol dire dorate.

Nello specifico questo termine si riferisce alla crosticina sottile e dorata appunto che si forma nel momento della frittura, cioè quando mettete le alici nella semola o farina e poi nell’uovo.

Questa delicata ma efficace corazza conserva e protegge le alici dall’olio bollente preservandone il sapore e anche la consistenza.

Alici ripiene “indorate” e fritte, la ricetta

Le alici sono un pesce definito “povero“, il meno caro di tutti, ma è invece uno dei più ricchi di omega3 tra i pesci azzurri quindi ottimo dal punto di vista dei valori nutrizionali.

Alici ripiene "indorate" e fritte
Alici ripiene “indorate” e fritte (Instagram)

Ingredienti

Un chilo di alici grandi

Due fasci di friarielli

300 grammi di provola affumicata

5 uova

Semola rimacinata q. b.

Un litro di olio per friggere

Sale, pepe, aglio e peperoncino q. b.

Procedimento

Prendete le alici e pulitele, spinandole oppure fatelo fare al vostro pescivendolo di fiducia. Intanto cuocete i friarielli con olio, aglio e peperoncino. Ora affettate la provola a listarelle.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Sartù di riso, la ricetta tradizionale della cucina napoletana

Prendete poi un’alice spinata e metteteci dentro un po’ di friarielli cotti e insaporiti e un bastoncino di provola, ricoprite con un’altra alice.

Procedete così fino a esaurimento degli ingredienti. Infarinate tutto nella semola e intingete nell’uovo. Friggete in olio bollente da un lato e dall’altro per pochi minuti. Condite con sale e pepe.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Cozze ripiene alla livornese, la ricetta del tipico piatto toscano