Allarme mandorle, quando sono un rischio per la salute. Devi assolutamente saperlo

Le mandorle sono famose per gli effetti salutari. In realtà, in un caso possono diventare un rischio per la salute.

Mandorle quando sono rischio salute
Mandorle (Foto di PublicDomainPictures per Pixabay)

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Le mandorle sono tra gli alimenti più consumati al mondo: in tantissime diete vengono addirittura consigliate per gli spuntini del mattino e del pomeriggio.

Anche chi fa palestra o chi fa regolarmente sport, inserisce questi prodotti che fanno parte della frutta secca nei propri regimi alimentari.

Secondo il parere degli esperti, le mandorle fanno bene alla salute: sono estremamente nutritive e apportano grassi sani, vitamine e minerali. Riducendo la fame, possono anche aiutare nel caso in cui si vuole perdere peso.

Ricche di antiossidanti, contrastano l’azione dei radicali liberi e possono tenere sotto controllo i livelli di glicemia. Anche per chi soffre di diabete, quindi, sono consigliatissime.

Le mandorle, infine, sono grande fonte di magnesio: grazie ad esso riducono l’ipertensione, mantenendo buoni livelli di pressione sanguigna. Abbassano inoltre i livelli di colesterolo cattivo. Secondo uno studio, 42 grammi al giorno abbassano i livelli di LDL di 5,3 mg.

Nonostante ciò, bisogna stare attenti a non esagerare. C’è un caso in particolare in cui le mandorle possono diventare dannose per la salute dell’organismo.

Allarme mandorle, quando sono un rischio per la salute: tutto ciò che devi sapere

Come per tutte le cose, anche con le mandorle non bisogna esagerare. In un caso in particolare, infatti, diventano addirittura un rischio per la salute.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Mandorle quando sono rischio salute
Mandorle (Foto di Turenza per Pixabay)

Le mandorle rappresentano sì uno snack salutare, ma possono rappresentare anche un potenziale rischio per la salute.

Se esagerate e ne mangiate troppe, rischierete fastidiosissimi problemi legati alla salute. A causa della presenza di un grasso chiamato acido arachidonico, possono provocare forti dolori e infiammazioni: occhio alla cervicale, alla nausea e a dolori intestinali.

Il consiglio generale è quello di non superare le venti mandorle al giorno: tutti gli esperti seguono questo filone di pensiero. Tendenzialmente bisognerebbe consumare dieci al mattino e dieci al pomeriggio.

Attenzione anche alle mandorle tostate: a causa del processo a cui sono state sottoposte, possono addirittura velocizzare i processi di infiammazione.

Mandorle quando sono rischio salute
Serie di mandorle sul tavolo (Foto da Pixabay)
Come spiegato da alcuni esperti, quando si mangiano le mandorle sarebbe utile accompagnarle a ortaggi come cetrioli, finocchi e cetrioli che presentano numerose sostanze antinfiammatorie.