Allerta alimentare, Esselunga ritira d’urgenza tre prodotti: “Frammenti di vetro all’interno”

La grande catena di distribuzione ha ritirato dagli scaffali dei punti vendita alcuni lotti di prodotti molto amati con il proprio marchio.

Allerta alimentare ritirati 5 nuovi prodotti al supermercato dettagli
Nuovi ritiri alimentari Esselunga (Pinterest)

In queste ultime ore la nota catena di distribuzione nazionale Esselunga – e poi anche il Ministero della Salute – ha dato comunicazione urgente di un grosso ritiro di tre prodotti della sua linea interna a causa di presenza sospetta di frammenti di vetro nocivi per la salute umana che possono portare a lesioni alla bocca o danni ai denti.

Per chiarimenti o segnalazioni la società prega la clientela di contattare il numero verde messo a disposizione, ovvero l’800666555. All’esterno dei vari punti vendita sono stati affissi immediatamente cartelli che spiegano la situazione urgente.

Chiunque avesse i prodotti a casa è invitato di gettarli oppure riportarli nel punto vendita per il cambio merce immediato anche senza scontrino fiscale. Entriamo nel dettaglio sui lotti in questione.

5 prodotti ritirati nelle scorse ore, non solo Esselunga nel mirino

A seguito degli autocontrolli che l’azienda effettua regolarmente sui propri prodotti e nei propri stabilimenti di produzione, l’azienda ha ritirato in via precauzionale dalla vendita i seguenti prodotti a causa di sospetta presenza di frammenti di vetro“, ha specificato in una nota Esselunga.

Allerta alimentare ritirati 5 nuovi prodotti al supermercato dettagli
Imparare a leggere l’etichetta serve (Pinterest)

Sembra infatti che nel corso dei controlli effettuati sia stata riscontrata la rottura di una confezione di polvere di peperoncino impiegato in piccole quantità nei prodotti in questione. Ecco i prodotti composti nello stabilimenti di via Giambologna 1 a Limito di Pioltello, Milano:

  • Tacos preparati in data 8 e 9/10 e scadenza 13 e 14/10;
  • Burritos preparati in data 9/10 e con scadenza 14/10;
  • Mezzi rigatoni amatriciana preparati in data 9/10 e con scadenza 14/10.

Ci sono stati però anche altri due ritiri nelle scorse ore, vediamo di che si tratta:

  • Insalata canasta/ insalata cappuccia prodotta dalla società agricola Biocolombini Srl Soc. Agr. in via Le Prata Snc. 56040 Crespina (PI) per possibile presenza di vetro al suo interno. Lotto 08/10/2021, venduto a 530 kg (509 kg ai grossisti/punti vendita). L’azienda dopo l’avviso di un consumatore, ha pensato di ritirare il medesimo lotto in via precauzionale anche quella cappuccia nonostante non ci siano state altre segnalazioni.

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup

  • Florase Ansia a base di fungo Hericium è stato ritirato dal Ministero della Salute per la presenza di solfiti al suo interno. Il marchio del prodotto contaminato è Santiveri, mentre la ragione sociale dell’OSA Ibersan Srl. Il lotto è 301222, con data di scadenza 30/12/2022 e venduto in confezioni da 18 g per 40 cps. La sede dello stabilimento è a Barcellona.