Allerta alimentare grave, richiamati due prodotti per rischio Salmonella

La Salmonella provoca infezioni alla vie gastrointestinali come febbre, vomito, diarrea, spasmi anche molto forti allo stomaco. Vediamo quindi i lotti coinvolti nell’ultimo richiamo alimentare.

Uova bloccate per Salmonella lotti nel mirino
Uova bloccate per Salmonella (Foto di Mikhail Nilov da Pexels)

 

Non uno ma ben due prodotti bloccati in queste ore dal Ministero per al presenza del batterio Salmonella riscontrato a seguito di accertamenti dei Nas e del Rasff.

Rischio grave per la salute dei consumatori per pericolo di Salmonella Enteritidis“. L’avvertenza è dunque di riportare nel punto vendita il prodotto in caso fosse già a casa e chiedere il cambio merce immediato anche senza scontrino fiscale come previsto dalla legge.

Lotti nel mirino, consumatori in allerta

Sono due prodotti molto diversi quelli che ha ritirato dagli scaffali il Ministero della Salute. Il primo sono Uova fresche cat. A di Allevamenti Falco a causa di un rischio microbiologico come evidenziato nella nota.

Mix frutta secca ritiro aflatossine dettagli lotti
Supermercato (Foto di Laura James da Pexels)

Sia il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato, sia il nome del produttore è sempre Allevamenti Falco Srl, con sede dello stabilimento in via Fontana Vecchia 15 a Arienzo (CE).

  •  I lotti in questione sono 1,5,7,8,10/12/2021 con scadenza medesima riportata nella confezione. Le confezioni possono essere da 6 o da 30 uova cadauna.

Il secondo prodotto è la tisana biologica a base di Equiseto del marchio Bioplanta bloccata anch’essa per rischio microbiologico “a causa del ritrovamento di tracce di salmonella“.

Le tisane sono vendute in confezioni del peso netto di 100 grammi o 1 kg e riportano i seguenti lotti e data di scadenza o termine minimo di conservazione:

  • TH2001EQ12/2023
  • TH2101EQ – 12/2023

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Allerta alimentare. Ritirato da tutti i supermercati il re del Natale: la notizia preoccupa

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Richiami alimentari della settimana: cosa vi siete persi dal 6 al 13 novembre

Lo stesso Ministero ha ricordato che: “La salmonella si manifesta in pochi giorni con sintomi quali diarrea, dolore addominale e occasionalmente vomito e leggera febbre, che di solito regrediscono da soli in alcuni giorni. Neonati, bambini, anziani e persone con un sistema immunitario indebolito possono sviluppare sintomi più gravi. In caso di sviluppo di uno di questi sintomi, consultare il medico indicando una possibile infezione da Salmonella“.