Allerta alimentare, richiamate tre specialità di salumi per presenza Salmonella

Il Ministero nelle scorse ore ha bloccato tre nuovi salumi di una nota azienda per contaminazione batterica grave.

Salame ritiro Salmonella dettagli lotto
Salame affettato (Foto di RODNAE Productions da Pexels)

Nuova allerta Salmonella nelle scorse ora a carico sempre di un prodotto insaccato che il Ministero ha bloccato in fase precauzionale. Massima attenzione quindi per i consumatori che sono stati avvisati sia nei punti vendita con gli appositi cartelloni che sul sito ufficiale del Governo.

Anche stavolta il consiglio è quello di non consumare i prodotti se già presenti in casa e di riportarli nel punto vendita per il cambio immediato della merce anche senza scontrino fiscale come previsto dalla legge.

Marchio e lotti segnalati, consumatori in allerta

Nello specifico il salumificio controllato dal Ministero è La Rocca Srl che ha visto bloccate tre specialità di salame e nello specifico il Salamino Rocchetto, Salamino Rocchino e Salamino Alfiere.

Salame ritiro Salmonella dettagli lotto
Supermercato (Pixabay)

Questi sono venduti singoli nel formato da 150 g o fascettati a coppie da 300 g. I prodotti coinvolti appartengono al lotto di produzione dell’08/10/2021 con data di scadenza indicata all’08/04/2022).

I salumi sono stati prodotti dal Salumificio La Rocca Srl (IT 1310/L CE) nello stabilimento di via Caneto Snc a Castell’Arquato in provincia di Piacenza.

La causa del ritiro cautelativo come detto, è da riferirsi alla “non conformità microbiologica dovuta alla presenza Salmonella“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Richiami alimentari della settimana: cosa vi siete persi dal 30 ottobre al 6 novembre

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup

Il batterio può provocare, una volta ingerito, disturbi più o meno gravi al tratto intestinale che vanno dalla semplice nausea fino a vomito, mal di testa, febbre più o meno alta, convulsioni e stordimento.