Amatriciana con cipolla e pancetta, la ricetta della variante del piatto romano

I romani sono gelosi della ricetta della classica amatriciana di cui non ammettono varianti. Chi però vuol “giocare con il fuoco” può provare questa variante napoletana al tipico piatto della capitale

Amatriciana
Spaghetti all’amatriciana (Instagram)

A Napoli l’ amatriciana si fa diversamente rispetto alla classica ricetta di Roma e soprattutto di Amatrice, città da cui prende il nome. Come in altre città d’Italia e addirittura del mondo la pizza è differente dal suo luogo natio anche questo piatto tipicamente laziale trova radici particolari e mette semi nuovi in altre zone della Penisola.

Gli ingredienti “nuovi” sono le cipolle e la pancetta. Nella capitale invece la prima non è contemplata mentre la seconda non si utilizza. Al suo posto troviamo il guanciale.

Amatriciana, la ricetta napoletana del tipico piatto laziale

Sperando che i romani non si sentano offesi nell’orgoglio proponiamo quindi la variante campana dell’ Amatriciana con cipolla e pancetta.

Amatriciana
Amatriciana (Instagram)

Ingredienti 

500 gr di Rigatoni

1 scatola di pelati di pomodori

Olio

Sale e pepe qb

Mezzo bicchiere di vino rosso

1 Cipolla

200 gr di pancetta

Spolverata di Parmigiano Reggiano

Basilico fresco qb

Procedimento 

Mettete in una padella olio e cipolla e soffriggete quest’ultima per qualche minuto. Aggiungete poi la pancetta che avrete tagliato precedentemente a cubetti e lasciate rosolare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Cheesecake al pistacchio, la ricetta al forno: golosa da leccarsi i baffi

A questo punto aggiungete l’intero barattolo di pelati e mescolate per qualche minuto. Poi il mezzo bicchiere di vino e lasciate sfumare. Aggiustate di sale e pepe. Fate cuocere per una ventina di minuti.

Nel frattempo che il sugo all’amatriciana si cuocia mettete a bollire l’acqua per la pasta e cuocete i rigatoni. Scolateli leggermente al dente e immergeteli nel vostro sugo. Mescolate per bene e aggiungete la spolverata di parmigiano. Infine aggiungete il basilico fresco. Servite i vostri rigatoni ancora caldi e buon appetito.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Spaghetto tre pomodori, la ricetta di Simone Rugiati da leccarsi i baffi