Anelli di cipolla

PREPARAZIONE: 10 minuti COTTURA: 30 minuti
Anelli di cipolla: la preparazione

PRESENTAZIONE

Gli anelli di cipolla (onion rings)sono stati preparati per la prima volta agli inizi del ‘900 negli Stati Uniti e tutt’oggi sono un prodotto molto consumato nei paesi di origine anglosassone e in certi paesi asiatici. Posso essere serviti come antipasto, come accompagnamento ad un piatto di carne oppure in abbinamento ad un piatto di formaggi e salumi.

Gli anelli di cipolla si preparano in poco tempo e il loro sapore croccante saprà attirare i vostri commensali. Gli anelli di cipolla fritti per essere gustati al loro meglio devono essere fritti e mangiati al momento, quando sono ancora caldi e croccanti. Per la preparazione di questa ricetta sono indispensabili cipolle molto carnose. In caso contrario tenderanno a seccarsi e indurirsi.

ThinkstockPhotos-153897379

INGREDIENTI

  • 120 gr di cipolle

Per la pastella:

  • 90 gr di farina
  • Un cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 1/2 cucchiaino di lievito per torte salate
  • 100 ml di latte
  • Sale q.b.
  • Un uovo

PROCEDIMENTO

Iniziate con il preparare la pastella: in una ciotola setacciate la farina e il lievito in polvere, unite l’uovo, l’olio di oliva e il latte. Amalgamate il tutto con una frusta in modo da ottenere un impasto liscio e omogeneo. Coprite la ciotola con della pellicola trasparente per alimenti e fate riposare mezz’ora a temperatura ambiente.

Intanto sbucciate le cipolle e tagliatele a fettine di mezzo centimetro circa nel senso della larghezza. Con molta cura e pazienza dividete gli anelli delle fette di cipolla senza romperle.

In una padella antiaderente mettete olio di semi in abbondanza e scaldate. Aggiungete un po’ di sale nella pastella, immergete gli anelli di cipolla e iniziate a friggere quando l’olio sarà ben caldo. Per la cottura ci vorranno alcuni minuti, fino a quando gli anelli non saranno ben dorati, dopo di che adagiateli su della carta assorbente e servite ancora ben caldi. Se lo riterrete opportuno aggiungete ancora un pizzico di sale.

 

Attiva modalità lettura
INGREDIENTI
Porzioni 4 persone
  • 120 gr di cipolle

Fai il login e salva tra i preferiti questo post

Anelli di cipolla

Anelli di cipolla
LA PREPARAZIONE

PRESENTAZIONE

Gli anelli di cipolla (onion rings)sono stati preparati per la prima volta agli inizi del ‘900 negli Stati Uniti e tutt’oggi sono un prodotto molto consumato nei paesi di origine anglosassone e in certi paesi asiatici. Posso essere serviti come antipasto, come accompagnamento ad un piatto di carne oppure in abbinamento ad un piatto di formaggi e salumi.

Gli anelli di cipolla si preparano in poco tempo e il loro sapore croccante saprà attirare i vostri commensali. Gli anelli di cipolla fritti per essere gustati al loro meglio devono essere fritti e mangiati al momento, quando sono ancora caldi e croccanti. Per la preparazione di questa ricetta sono indispensabili cipolle molto carnose. In caso contrario tenderanno a seccarsi e indurirsi.

ThinkstockPhotos-153897379

INGREDIENTI

  • 120 gr di cipolle

Per la pastella:

  • 90 gr di farina
  • Un cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 1/2 cucchiaino di lievito per torte salate
  • 100 ml di latte
  • Sale q.b.
  • Un uovo

PROCEDIMENTO

Iniziate con il preparare la pastella: in una ciotola setacciate la farina e il lievito in polvere, unite l’uovo, l’olio di oliva e il latte. Amalgamate il tutto con una frusta in modo da ottenere un impasto liscio e omogeneo. Coprite la ciotola con della pellicola trasparente per alimenti e fate riposare mezz’ora a temperatura ambiente.

Intanto sbucciate le cipolle e tagliatele a fettine di mezzo centimetro circa nel senso della larghezza. Con molta cura e pazienza dividete gli anelli delle fette di cipolla senza romperle.

In una padella antiaderente mettete olio di semi in abbondanza e scaldate. Aggiungete un po’ di sale nella pastella, immergete gli anelli di cipolla e iniziate a friggere quando l’olio sarà ben caldo. Per la cottura ci vorranno alcuni minuti, fino a quando gli anelli non saranno ben dorati, dopo di che adagiateli su della carta assorbente e servite ancora ben caldi. Se lo riterrete opportuno aggiungete ancora un pizzico di sale.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post