Anna Moroni, sapete come ha fatto ad imparare a cucinare?

Anna Moroni, sapete come ha fatto ad imparare a cucinare?

LA PREPARAZIONE
di Marco

Anna Moroni, sapete come ha imparato a cucinare? Può sembrare strano, eppure ha affermato lei stessa di esserci riuscita proprio in questo modo.

Anna Moroni cucinare
Sapete come ha fatto Anna Moroni ad imparare a cucinare?

Anna Moroni, ex cuoca de La Prova del Cuoco e compagna d’avventure di Antonella Clerici, ha rilasciato proprio di recente un’intervista a TelePiù in cui ha parlato di alcuni retroscena sulla trasmissione e non solo. Infatti, la bravissima cuoca – molto amata dal pubblico italiano – ha parlato anche di come ha imparato a cucinare. Tantissimi particolari quelli svelati dalla Moroni che, come sappiamo, anche dopo l’esperienza terminata a La prova del Cuoco, continua ad essere molto amica della sua ‘Antonellina’. Attualmente, è impegnata nella trasmissione Ricette all’italiana, su Rete4. Quando Antonella Clerici decise di smettere con ‘La Prova del Cuoco’, Anna decise di seguirla in quella decisione. Adesso, però, ha trovato un nuovo spazio in cui mettere in pratica le sue ricette ed insegnarle al pubblico.

Anna Moroni si racconta: “Così ho imparato a cucinare”

“Nella puntata zero de La prova del cuoco, che è stata un po’ il mio provino, ho portato la ricetta degli spaghetti cacio e pepe, dei quali mio marito è golosissimo”: così comincia il racconto di Anna Moroni, che poi continua parlando della sua esperienza con la cucina e di come ha imparato a cucinare quand’era poco più che una ragazzina: “Ho imparato a cucinare osservando: da piccola passavo l’estate vicino Gubbio, dai miei parenti, dove c’erano delle cuoche che preparavano di tutto […] quando ero ragazza, assieme a mia cugina, cucinavamo i pranzi da portare ai mietitori in campagna”. Insomma, questo può essere un ottimo spunto per tutti quelli che vogliono affacciarsi a questa professione. Talvolta, come vediamo nel caso della Moroni, l’osservazione è molto importante. Fondamentale, anzi. Forse, il suo racconto va un po’ in contrapposizione a quella che è una società che tende a ‘velocizzare’ tutto e saltare gli step di continuo, ma è sicuramente uno spunto interessante per comprendere come sia possibile diventare come la Moroni.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post