Antibiotici ai bambini: aumenta la probabilità di obesità da adulti

Antibiotici ai bambini: aumenta la probabilità di obesità da adulti

I bambini che entro i primi due anni di vita assumono antibiotici hanno molte più probabilità di diventare obesi secondo una recente ricerca scientifica. Lo studio è stato condotto su 30.000 bambini, rilevando che presentavano un rischio maggiore di obesità pari al 26%. Più a lungo i bambini avevano assunto i farmaci e più classi di antibiotici erano stati assunti, maggiore era il rischio.

Le ragazze che hanno assunto quattro o più tipi di farmaci avevano il 50% in più di probabilità di diventare obese. Quasi i tre quarti di tutti i bambini studiati avevano ricevuto antibiotici prima del loro secondo compleanno. Ma dei 47.000 che sono diventati obesi, quasi al 90% erano stati prescritti antibiotici o antiacidi. I ricercatori dicono che questi potenti farmaci possono uccidere importanti batteri nell’intestino che aiutano a regolare il peso corporeo.

Il dottor Cade Nylund dell’Università della salute in Maryland, autore principale dello studio, ha dichiarato: “Ci sono troppi antibiotici non necessari che vengono prescritti ai bambini che potrebbero non averne bisogno, per cose come il raffreddore. Dobbiamo stare attenti ai farmaci che potrebbero rischiare l’obesità perché le persone che sono obese durante l’infanzia aumentano il loro peso in età adulta, mettendole in pericolo di pressione alta, diabete e problemi cardiaci”.

L’indagine ha mostrato che c’era un rischio particolare per i bambini nati da parto cesareo, che si ritiene perdano importanti batteri intestinali trasferiti attraverso il canale del parto. I ricercatori dicono che ci sono “prove crescenti di conseguenze impreviste” per i particolari antibiotici e gli antiacidi che hanno studiato, vale a dire gli inibitori della pompa protonica (PPI) e gli antagonisti del recettore dell’istamina 2 (H2RA).

Il dott. Max Davie del Royal College of Paediatrics and Child Health ha dichiarato che la ricerca statunitense non ha preso in considerazione altre cause di obesità infantile come il loro ambiente familiare o il peso della madre. E ha aggiunto: “Ciò detto, i livelli di obesità infantile nel Regno Unito sono in crisi, con un bambino su tre in sovrappeso o obeso quando lascia la scuola primaria”.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post