Antibiotico naturale, abbassa il colesterolo e rafforzare le ossa

Molto presente nella cucina italiana, questo alimento è un vero toccasana per la nostra salute con effetti anche immediati assunto con regolarità e costanza. 

Aglio fresco benefici detox antinfluenzale
Aglio fresco (Foto di Karolina Grabowska da Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Questo piccolo ortaggio ha una storia millenaria alle spalle che lo contraddistingue come uno dei frutti della terra più indispensabili per l’uomo e la sua salute.

Molti lo temono per via del suo forte odore acre e piccante che terrebbe a distanza non solo vampiri assetati di sangue ma anche i deboli si stomaco e di naso.

Parliamo dell’aglio, amato e odiato da moltissimi non solo per il suo odore intenso ma anche per il gusto spesso pungente che però sta molto bene con piatti a base di carne, pesce e sughi per la pasta.

Al di là del gusto personale però l’aglio è un vero toccasana per la salute se assunto con costanza e impegno, con effetti benefici e ricadute anche sul lungo periodo.

Come mai però tutto questo entusiasmo? Dopo essere entrati nel vivo dei ragionamenti lo capirete benissimo e non ne farete più a mano.

Aglio contro malanni di stagione e detox per il fegato: alleato per il cambio di stagione

Ha una reputazione medicamentosa di tutto rispetto da tenere in ottima considerazione. Non solo è un alleato prezioso nella prevenzione di influenza, malattie cutanee, raffreddori ma anche un alimento detox per l’intestino.

Influenza stagionale rimedi dottoressa Deborah Claro
Influenza stagionale (Foto di sebra AdobeStock)

Ricordiamo che uno solo spicchio d’aglio è serbatoio di moltissime sostanze preziose come l’allicina, lo zolfo, vitamine del gruppo B, C e D, acido folico, potassio, silicio, sodio e calcio.

Alcuni studi del National Cancer Institute americano hanno evidenziato che chi lo mangia regolarmente (anche cotto va benissimo) è più protetto verso l’insorgenza di alcuni tipi di tumore, come quello al colon o al pancreas.

La sua assunzione porta benefici anche per l’apparato cardiovascolare riducendo la pressione sanguigna in caso d’ipertensione e dei livelli di colesterolo cattivo, l’LDL, considerati fattori di rischio. Inoltre sembra che l’aglio agisca anche come antiaggregante piastrinico riducendo le tanto temute trombosi venose che portano a ictus.

L’aglio è anche un antibatterico, antifungino e antivirale. Assunto crudo è ottimo anche per limitare l’effetto delle punture di insetto e i dolori articolari. Nonché sfiammare più velocemente herpes labiali, la candida vaginale e infiammazioni del tratto gastro intestinale.

Molti esperimenti in vitro hanno dimostrato che è in grado di combattere la proliferazione batterica di Salmonella, Escherichia coli e Listeria.

spaghetti ammollicati aglio olio peperoncino ricetta veloce
Spaghetti ammollicati, aglio, olio e peperoncino (Foto AdobeStock)

Quanto aglio mangiare per avere effetti benefici?

Per quanto riguarda l’utilizzo come integratore a scopo meditativo, la dose suggerita di aglio è di 1-3 spicchi d’aglio al giorno oppure 0,4-1,2 g di estratto secco per almeno un periodo di 3 settimane.

Meglio fare almeno tre cicli all’anno per aiutare l’organismo ad assumere le sue proprietà e rilasciarle gradatamente nel corpo in caso di bisogno.