Antonino Cannavacciulo: Limonata a cosce aperte | cos’è e la sua versione innovativa

Dall’antica tradizione della limonata a cosce aperte nasce la versione di Antonino Cannavacciuolo che la propone a Villa Crespi all’interno del suo nuovo menù.

Cannavacciuolo pre dessert limonata cosce aperte
ntonino Cannavacciuolo (Instagram@antonino_cannavacciuolo)

Antonino Cannavacciuolo porta una nota innovativa in un classico della tradizione partenopea. Si tratta della limonata a cosce aperte, di origine davvero molto antica.

Chef Cannavacciuolo propone una rivisitazione di questo grande classico e lo inserisce nel suo ultimo menù denominato “Mettici l’anima” nel suo ristorante di Villa Crespi.

Con la sua terra sempre nel cuore, pur lavorando ormai da tanti anni in Piemonte non smette di portare i sapori e gli usi della sua Campania anche rinnovando e reinterpretando gusti storici e  intramontabili.

Ha deciso così di creare un pre-dessert ispirandosi proprio a questa bevanda così fresca e rigenerante tipica e dall’origine così remota.

LEGGI ANCHE->Chef in camicia: cena pronta in 15 minuti | Puoi modificarla con quello che hai in casa

Che cos’è la limonata a cosce aperte?

Ma che cos’è precisamente e perché si chiama così? La limonata a cosce aperte deriva da una un’usanza napoletana che risale al ‘700 e riguarda gli acquafrescai ovvero i venditori di agrumi che aromatizzavano l’acqua con il limone e ci mettevano anche del bicarbonato.

L’effetto era molto dissetante e dai primi bibitari di strada si è passati a veri e propri chioschi in cui con pochi spiccioli si può bere una bevanda così rinfrescante.

LEGGI ANCHE->Benedetta Parodi ha un segreto. “Fa appannare i vetri delle finestre” cosa fa in cucina

Il nome viene dal fatto che con l’immersione del bicarbonato nell’acqua frizzante si forma immediatamente molta schiuma che tende a fuoriuscire dal bicchiere per cui è istintivo aprire le gambe se si è seduti,ama nche se si è in piedi, per non bagnarsi rovesciandosela addosso.

Il pre-dessert di Cannavacciuolo che innova la tradizione

Di cosa si tratta quindi il dolce che chef Cannavacciuolo ha ideato per servirlo come pre-dessert? Nello specifico l’ingrediente principale è un calamansi, una varietà di limone che si trova nelle Filippine, che viene usato come forma per creare una spuma d’Alta Langa piemontese con sopra un’erba limoncina.

Cannavacciuolo pre dessert limonata cosce aperte
Limonata con bicarbonato (AdobeStock)

LEGGI ANCHE->Chef Hiro ed i dorayaki di Doraemon | buonissimi e super facili per tornare bambin

Nel nucleo del calamansi c’è del bicarbonato. Sono stati realizzati come dei confetti perlando il bicarbonato con del burro di cacao in modo da impedirgli di reagire direttamente, e quindi di formare una schiuma.

Si ottiene un dolcetto freschissimo, con l’effetto del bicarbonato che sembra frizzare in bocca e non è particolarmente dolce, ma rilascia prevalentemente una sensazione di freschezza.

Cannavacciuolo pre dessert limonata cosce aperte
Pre-dessert di Cannavacciuolo (Youtube- Cosa mangiamo oggi?)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

L’intento dichiarato è quello di unire innovazione e tradizione e sicuramente anche con questo dolce Cannavacciuolo ha raggiunto il suo scopo deliziando chiunque lo assaggi.