Antonino Cannavacciuolo, cosa faceva prima di diventare chef? Non ci crederete..

Antonino Cannavacciuolo è uno tra gli chef più apprezzati in Italia. Scopriamo di cosa si occupava prima di affermarsi nel mondo culinario.

antonino cannavacciuolo social
Antonino Cannavacciuolo (Foto Instagram)

Talento innato per la cucina, passione sfrenata per i fornelli, personalità brillante. Antonino Cannavacciuolo, classe 1975 di origini napoletane, si è affermato negli anni come chef, tanto da diventare uno dei cuochi più apprezzati in Italia.

Da “Cucine da incubo” a “Master Chef”, innumerevoli i programmi in cui ha preso parte rivestendo il ruolo di giudice. Oltre a questo è seguitissimo sul web, in particolare su Instagram dove il suo profilo conta 2,8 milioni di follower incantati dai suoi piatti unici.

Tra i suoi segreti di cucina, in particolare spicca la sua abilità nel mixare innovazione e tradizione. Prima di intraprendere il percorso in questo settore, trasformando l’amore per il cibo in una professione, ha passato anni intensi e pieni di sfide.

Antonino Cannavacciuolo: quel percorso prima della fama di chef

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da Antonino Cannavacciuolo (@antoninochef)

Prima di diventare uno chef affermato, Antonino Cannavacciuolo ha trascorso anni tra i banchi di scuola. Il cuoco napoletano ha frequentato l’alberghiero per conseguire l’attestato di cuoco. All’Istituto Professionale Statale per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione DE GENNARO di Napoli ha mosso i primi passi per diventare quello che è oggi.

Per lui la cucina è stata da sempre un grande amore. Dopo gli studi ha fatto esperienza sul campo lavorando in stage presso due ristoranti francesi, esperienza che lo ha formato lanciandolo nel mondo culinario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Benedetta Parodi, la proposta è devastante

Una passione non solo lavorativa, ma anche di gusto. La sua golosità l’ha portato nel tempo a un aumento di peso arrivando a 155 chili. Sentendosi stanco e senza energie, lo chef ha iniziato a dedicarsi all’attività fisica e a fare più attenzione a tavola.

Pur non seguendo un regime alimentare rigido è riuscito a far scendere molto l’ago sulla bilancia, passando dalla taglia 66 a una 60.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Elisabetta Gregoraci a cena con il suo amore. Insieme non fanno altro 

antonino cannavacciuolo
foto YouTube

Per mantenere la forma ritrovata, se un giorno esagera a tavola quello seguente sta più leggero e si dedica a una sessione di sport.