Spaghetti al polpo, la ricetta stellata di Antonino Cannavacciuolo. Come replicarla a casa

Lo chef svela i suoi trucchi per poter replicare a casa questa ricetta a lui molto cara, non solo perché ama follemente la pasta ma anche perchè gli ricorda la sua terra d’origine, la Campania. 

Spaghetti con il polpo ricetta Cannavacciuolo
Spaghetti con il polpo (Foto di Gennaro Leonardi da Pixabay)

I PEZZI PIU’ LETTI DI OGGI:

Quante volte ci siamo chiesti come poter replicare le ricette dei grandi chef direttamente a casa nostra. Vi sveliamo oggi come poter realizzare gli spaghetti con il polpo che lo chef Cannavacciuolo realizza nel suo ristorante sul Lago di Como. Pronti ad iniziare?

Ci sono diversi passaggi ma seguendo alla lettera la preparazione diventa tutto un gioco da ragazzi che anche i cuochi dilettanti possono replicare con estrema semplicità.

Ingredienti e preparazione degli spaghetti con il polpo

Il consiglio dello chef è il seguente da tenere a mente: “È importante non salare troppo l’acqua di cottura della pasta, in modo da poter regolare di sale nella seconda fase di cottura in padella. È sempre meglio aggiungere il sale che ottenere un risultato troppo saporito”.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Antonino Cannavacciuolo ricetta spaghetti al polpo
Antonino Cannavacciuolo (Foto Instagram)

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 350 g di spaghetti
  • 800 g di polpi piccoli (circa 50 g ciascuno
  • 600 g di passata di pomodoro (o pomodori pelati schiacciati e passati allo chinois fine)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 60 g di prezzemolo
  • 100 ml di vino bianco
  • 40 ml di olio extravergine di oliva
  • Sale e pepe qb.

PREPARAZIONE (circa 80 min)

In una ciotola capiente sfregare i polpi con sale fino e poca acqua in modo da eliminare la viscosità esterna, sciacquarli bene sotto l’acqua corrente e privarli del becco, degli occhi e di tutte le interiora. Asciugare e tenere da parte.

In una pentola soffriggere mezzo spicchio d’aglio privato dell’anima con i gambi di prezzemolo e aggiungere i polpi, sfumare con una parte del vino bianco, togliere l’aglio e i gambi di prezzemolo e coprire con un coperchio.

Proseguire la cottura a fuoco lento per 20 minuti circa, sfumando con il vino bianco rimasto. Aggiungere la passata di pomodoro e proseguire la cottura per altri 30 minuti sempre a fuoco dolce.

Regolare di sale e pepe nero, spegnere poi il fuoco e lasciare riposare a coperchio socchiuso per almeno 30 minuti: in questo modo la salsa assorbirà tutti i profumi del polpo.

Cuocere gli spaghetti in acqua bollente e quando saranno al dente (circa dopo 8 minuti) versarli nella salsa di polpo, insaporire infine con prezzemolo e aglio tritati a piacere.