Arancini di riso al ragù

PREPARAZIONE: 60 minuti COTTURA: 45 minuti
DIFFICOLTA': Media COSTO: Basso
Arancini di riso al ragù
LA PREPARAZIONE
INGREDIENTI
  • 1 bustina Zafferano
  • 500 g Riso vialone nano
  • 30 g Burro
  • 1 pizzico Sale fino
  • 1.2 l Acqua
  • 100 g Caciocavallo stagionato da grattuggiare
  • q.b. Pepe nero
  • 1/2 Cipolle
  • 25 g Burro
  • 100 g Maiale macinato
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 200 ml Passata di pomodoro
  • 80 g Pisellini
  • 50 g Caciocavallo fresco
  • 50 ml Vino rosso
  • 200 g Farina 00
  • q.b. Pangrattato
  • q.b. Olio di semi

Gli arancini di riso sono una specialità della cucina siciliana. Possono essere gustati sia come antipasto che come secondo. Ne esistono di vari tipi ma quelli più buoni sono senz’altro quelli ripieni al ragù. Oggi, vi proponiamo proprio questa ricetta: arancini di riso al ragù!

1

Iniziate cuocendo il riso in acqua salata per circa 15 minuti. Sciogliete lo zafferano acqua calda e unitelo al riso insieme al burro. Aggiungete il formaggio grattugiato e amalgamate tutti gli ingredienti. Ponete il riso su una teglia coperto da una pellicola e lasciate raffreddare.

2

Nel frattempo, preparate il ragù. Tagliate la cipolla e fatela rosolare nella pentola insieme all’olio e il burro. Aggiungete la carne macinata e il vino e fate sfumare un po’. Aggiungete la passata di pomodoro, il sale e il pepe.  A metà cottura, aggiungete i piselli.

3

Proseguite tagliando il prosciutto, la mozzarella e il caciocavallo. Prendete il riso (una volta diventato freddo), e formate gli arancini. Fate un buco al centro e aggiungete all’interno un cucchiaino di ragù e il caciocavallo. Poi richiudete per bene l’arancino a forma di una punta.

 

 

4

Per l’impanatura degli arancini: setacciate la farina e aggiungete il sale e l’acqua a filo. Amalgamate il tutto con una frusta. Trasferite gli arancini, uno per volta, nel pangrattato.

 

5

Scaldate l’olio per friggere gli arancini facendo attenzione a cuocerne uno o due per volta. I vostri arancini sono pronti per essere gustati caldi!

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post