Cosa ci fa l’attore Stanley Tucci in Italia? Beccato in Umbria per un evento top secret

Avvistato in Umbria dove ha ricevuto le chiavi della città di Montone, e dove si è cimentato tra ragù, spezzatino e prelibatezze regionali senza eguali nel mondo dell’enogastronomia. 

Stanley Tucci chiavi città Montone Umbria dettagli
Stanley Tucci (Instagram)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Lui è il volto noto de ‘Il diavolo veste Prada’ e ‘Amabili resti’, 61 anni di origini italiane (più precisamente calabrese da parte di entrambi i nonni).

Proprio alla cucina italiana, come omaggio alle proprie radici e alla sua storia che tutto il mondo invidia, Stanley Tucci sta dedicando una trasmissione che lo vede protagonista.

Si tratta di “Searching for Italy”, prodotta dall’americana CNN ed acquistata da BBC britannica che porta i propri telespettatori alla ricerca e quindi alla scoperta delle meraviglie gastronomiche italiane.

Nella puntata del 7 marzo scorso andata in onda sulla CNN, Tucci si trovava a Milano presso la Cantina Piemontese guidato dall’influencer Tess Masazza.

L’attore ha avuto modo di assaggiare e capire la preparazione del Martini Black Saffron ideato per l’occasione dal bar tendere Chris Mau.

Nella prima tappa della serie di è mosso a Napoli e in Costiera Amalfitana – tra pizza, pomodori, mozzarella – e poi a Roma. Immancabile però anche una sosta a Bologna (alla scoperta di eccellenze come Parmigiano, prosciutto di Parma e l’Aceto balsamico di Modena) in Toscana, ovviamente la Calabria e la Sicilia.

Ma le avventure del guardarobista nel film ‘Il diavolo veste Prada’ non si sono fermate qui, tanto che il suo girovagare il lungo e largo per la Penisola lo hanno portato nella piccola regione dell’Umbria che molti americani confondono con la Toscana. Proprio ieri Tucci si trovava nella piccola città per un evento molto importante, vediamo che cosa ha fatto.

Tucci in Umbria, ambasciatore di Montone nel mondo

Come mai Tucci ha deciso di diventare portavoce della cultura culinaria italiana nel mondo? Non solo per le sue origini, perchè ama molto cucinare, ha anche scritto due libri a tema food, ma soprattutto perchè voleva sfatare un mito molto diffuso.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stanley Tucci (@stanleytucci) 

Tucci ha spiegato che gli americani hanno molti pregiudizi sugli italiani.

Le persone pensano che ci sia sempre il sole, che le persone suonino il mandolino e mangino pizza e pollo alla parmigiana. E invece quest’ultimo piatto non è nemmeno italiano. Poiché i miei genitori erano così rispettosi della loro eredità, quell’identità culturale era ed è ancora molto importante per me”.

Nonostante le riprese della serie siano terminate, ieri l’attore e scrittore era ancora in Italia, precisamente a Montone per un evento che ha mobilitato le istituzioni e la stampa.

In occasione della 26° edizione dell’Umbria Film Festival, il sindaco di Montone ha voluto consegnare le chiavi della città a Tucci, come simbolo di esaltazione della bellezza anche culinaria del borgo umbro che ora diventa internazionale grazie al suo ambassador illustre.

Le motivazioni del riconoscimento sono state lette al momento della consegna delle chiavi:

La sua poliedrica attività artistica di attore, scrittore, produttore e regista tocca da sempre vette altissime e l’ha portata negli ultimi anni alla riscoperta del nostro amato Bel Paese, nel quale lei stesso ha origini. Per queste sue straordinarie qualità il dono delle chiavi di Montone, perché possa sentirsi parte di questa comunità ogni volta che vi farà ritorno“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stanley Tucci (@stanleytucci) 

Resta ora da chiedersi se mai la serie evento in America verrà mai messa in reta anche in Italia per avere un raffronto ed un punto di vista diverso di quello che realmente gli stranieri percepiscono della nostra cultura enogastronomica e il nostro modo di vivere la vita.