Aumentano le reazioni allergiche alle arachidi: attenzione ai bambini!

Aumentano le reazioni allergiche alle arachidi: attenzione ai bambini!

Le reazioni allergiche alle arachidi sono in aumento e mettono a rischio la vita dei bambini. Il dott. Scott Sicherer, direttore del Jaffe Food Allergy Institute dell’ospedale Mount Sinai di New York , ha affermato che l’aumento dei casi è impossibile da negare.

Le allergie alle arachidi si sono triplicate, passando da uno su 250 bambini a uno su 70 tra il 1997 e il 2008. Si pensa che l’ossessione per la pulizia abbia indebolito il loro sistema immunitario e guidato l’aumento dei casi di allergia. “In realtà è quasi un’epidemia”, ha detto il dott. Sicherer alla CNBC . “Quando vivete con un’allergia alimentare, è come se viveste in un campo minato. Ogni pasto, ogni spuntino, ogni festa, ogni attività sociale bisogna chiedersi: quel cibo che può farmi male sarà lì?”.

Le allergie si verificano quando il sistema immunitario identifica erroneamente il cibo come una minaccia e lancia una risposta protettiva contro di esso. I sintomi possono includere starnuti, prurito agli occhi, respiro affannoso, orticaria, gonfiore e persino vomito e diarrea. Nei casi più gravi, questo può innescare l’anafilassi che può causare difficoltà respiratorie, confusione e perdita di conoscenza.

Anche se i bambini hanno spesso allergie ad altri alimenti, come latticini e uova, di solito li superano. Ma le allergie alle arachidi tendono ad essere per tutta la vita. Una possibile spiegazione per l’aumento delle allergie alle arachidi è la “teoria della pulizia”. Questo suggerisce che proteggere i bambini dall’esposizione allo sporco rende il loro sistema immunitario più debole.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post