Babbo Natale di cioccolato: test scientifico trova tracce pericolose

Cosa contengono i Babbo Natale di cioccolato così carini e amati dai bambini in queste prossime festività? Ce lo rivela uno studio tedesco con importanti scoperte.

babbo natale cioccolato tracce oli
Babbo Natale di cioccolato (AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Mozzarella in carrozza vegana, buonissima: non ti accorgi proprio
  2. Tornare al peso forma dopo i 40 è possibile, basta fare questi esercizi
  3. Dessert light alla ricotta e limone, ricetta facile e dolcissima pronta in soli 10 minuti

Sono davvero molto graziosi, i Babbo Natale di cioccolato che troviamo in scaffali di mercatini, supermercati e negozi di dolciumi perfetti per rallegrare i bambini che sono inevitabimente attratti dalla forma e dal sapore irresistibile.

Ma, sono effettivamente innocui e salutari e in realtà, cosa contengono esattamente?

A rispondere a queste domande c’è un recente studio effettuato in Germania da parte degli esperti della rivista tedesca Öko-Test , che hanno preso in esame 23 diversi prodotti del tipo e li hanno analizzati a fondo.

Si tratta di prodotti di marche principalmente presenti nel mercato tedesco ma alcune, ad esempio la Kinder, la Lindt e la Favorina della Lidl si trovano anche nel nostro Paese.

Ad essere oggetto di valutazione non è stata la qualità del cioccolato, ma gli studiosi si sono soffermati ad indagare la presenza in particolare di due elementi: l’alluminio e le componenti di olio minerale.

I risultati della ricerca: tracce di MOAH

babbo natale cioccolato tracce oli
Sostanze analizzate in laboratorio (AdobeStock)

Da quanto è emerso dai test effettuati il responso non è positivo in quanto nella gran parte dei Babbo Natale analizzati è stata riscontrata la presenza di componenti di oli minerali, di cui in 3 si è trovata anche la presenza di MOAH, che risultano avere potere cancerogeno.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Gli esperti affermano che “gli alimenti con un contenuto di grassi o oli più elevato, come il cioccolato, dovrebbero essere ritirati dal mercato se contengono più di 1 mg/kg di MOAH. I tre Babbo Natale di cioccolato nel test sono leggermente al di sotto di questo valore. Ma crediamo che non ci siano livelli sicuri per le sostanze cancerogene”.

I prodotti analizzati quindi rispettano le norme di legge, ma la presenza di queste sostanze, seppure in una quantità accettabile, desta comunque un pò di preoccupazione.

Inoltre, sono state trovate tracce anche di contaminazione da MOSH, per cui non c’è ancora una regolamentazione sulla quantità adeguata da inserire in questi prodotti alimentari.

babbo natale cioccolato tracce oli
Babbi Natale cioccolato (AdobeStock)

I ricercatori hanno sollevato anche il problema dell’accumulo del corpo di queste sostanze, che anche se presenti in proporzioni accettate dalle norme vigenti vanno comunque ad essere assorbite e l’accumulo certamente non è una cosa positiva.