Barba dei finocchi, non buttarla! Ci prepariamo un pesto per la pasta veloce e vegano

Negli ultimi anni la questione degli sprechi alimentari è venuta sempre più a galla, quindi vi sveliamo una ricetta salva cena che ha come protagonista proprio uno degli alimenti più disprezzati, ovvero la barba del finocchio.

Barba dei finocchi ricetta pesto anti spreco
Barba dei finocchi (Foto di Yaruniv Studio AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Quante volte si sente parlare di “cucina anti spreco” negli ultimi anni! Si tratta di una buona condotta civica oltre che economica, in quanto permette di preservare i cosiddetti scarti del cibo che altrimenti andrebbero buttati nell’umido.

Dai muffin o polpette di carote realizzati con le bucce scartate, alle chips di patate con le bucce fritte, senza dimenticare frullati e centrifughe saporite ottime per dissetarsi nei pomeriggi estivi ma anche invernali e avere una buona carica di vitamine che spesso rispendono proprio nelle parti eliminate.

Tra gli scarti che maggiormente produciamo in cucina ci sono anche le barbe dei finocchi, alimento dietetico ricco di acqua e fibre tra quelli più consumati da sportivi e non solo e che non ha stagione in termini di acquisto.

Come poterlo mai riciclare nei piatti che portiamo in tavola? Molti la usano pulendola bene e usandola come guarnizione a piatti a base di pesce ma il vero trucco per darle una nuova vita è quella di trasformarla in pesto per la pasta.

Non ci credete? Vediamo insieme come realizzare questa goduria in pochi semplici passaggi, non crederete alla vostre papille gustative una volta assaggiato (e non ne farete più a meno).

Ingredienti e preparazione del pesto con la barba di finocchio

Per quest ricetta abbiamo usato le mandorle ma si possono utilizzare anche le noci oppure meglio ancora i pinoli leggermente tostato prima di inserirli nel bicchiere del mixer a immersione.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

meglio la pasta al dente o stracotta?
Pasta in cottura (foto di picjumbo_com da Pixabay)

INGREDIENTI (per 2 persone)

  • 200 g pasta a piacere
  • 50 g di barba di finocchio
  • 25 g di mandorle
  • 1/2 spicchio di aglio
  • Scorza di 1 limone bio
  • Olio evo qb.
  • Sale e pepe qb.

PREPARAZIONE (circa 20 min)

Il primo passaggio è accendere l’acqua sul fuoco leggermente salata. Nel frattempo pulire molto bene la barba del finocchio che dovrà essere lavata sotto l’acqua corrente per evitare che ci siano impurità o terriccio all’interno.

Tagliarla grossolanamente con il coltello e inserirla nel bicchiere del mixer a immersione assieme al mezzo spicchio di aglio, alle mandorle pelate, all’olio evo, la scorza del limone bio (evitate la parte bianca amarognola), sale e pepe a piacere.

Miscelare molto accuratamente finchè non si crea una bella cremina liscia. Se vedete che è troppo densa aggiungete pure un mestolo di cottura della pasta che permetterà una migliore amalgama.

Quando la pasta è cotta al dente scolarla e versarla in una boule assieme al pesto di barba di finocchio, aggiustare di pepe e prima di impiattare dare una nuova grattugiata di scorza di limone.

Barba dei finocchi ricetta pesto anti spreco
Pesto con la barba dei finocchi (Foto di Georgie AdobeStock)

Per questo piatto sconsigliamo di abbinarci una formaggio, coprirebbe molto il profumo del finocchio e del limone.

In abbinamento invece usate sicuramente un buon vino bianco leggermente frizzante, con questa pasto piatto sicuramente un buon Prosecco Caneval andrebbe a nozze, anche se la scelta è sconfinata e sono moltissimi i vini che posso dare maggiore risalto a tale abbinata.