Benedetta Parodi non resiste alla tentazione ma deve scegliere | Sarà molto difficile

È una scelta ardua, all’insegna della golosità quella da fare per Benedetta Parodi e suo marito. In effetti si tratta di qualcosa di irresistibile in entrambi i casi.

Benedetta Parodi scelta sfogliatelle
Benedetta Parodi (Instagram)

Benedetta Parodi inizia la giornata con una scelta difficile da fare. Di cosa si tratta?

Nel suo profilo Instagram Benedetta molto spesso usa dare il buongiorno ai suoi numerosi followers mostrandosi in video nelle stories direttamente nella sua cucina mentre fa colazione.

Tutti quelli che la seguono ormai conoscono bene lo sfondo color arancio delle pareti e le mensole che incorniciano l’angolo in cui lei abitualmente si siede a bere o a mangiare qualcosa per iniziare la giornata e raccontare qualcosa di sé spesso assonnata, con i capelli ancora arruffati e il trucco da fare.

Ieri in una di queste stories ha mostrato due dolci tipici e deliziosi con un quesito molto allettante : quale scegliere?

Nel farlo ha anche taggato suo marito, Fabio Caressa ringraziandolo di avergliele portati, e nel box delle domande ha posto ai suoi followers il quesito su quale preferire.

LEGGI ANCHE: Panettone fatto in casa senza zuccheri e grassi | È buonissimo e non fa male

Sfogliatella riccia o frolla? La scelta è difficile!

Oggetto della scelta da fare è quale di questi golosissimi dolci mangiare tra la sfogliatella riccia o quella realizzata con la frolla.

Benedetta Parodi scelta sfogliatelle
Story di Benedetta Parodi sulle sfogliatelle (Instagram)

Benedetta ne ha mostrati ben due vassoi da far venire l’acquolina in bocca. Davvero una tentazione irresistibile!

La sfogliatella è il dolce emblematico napoletano che il più delle volte si associa alla colazione, sicuramente ricca.

Dolce antico ideato nel monastero di Santa Rosa a Conca dei Marini in provincia di Salerno diversi secoli fa, nel ‘600, la sfogliatella nel corso dei secoli ha subito molti cambiamenti ed evoluzioni.

LEGGI ANCHE: Natale: il regalo per chi ama la cucina | Una cena da Carlo Cracco, costo quasi per tutti

Originariamente si chiamava sfogliatella Santa Rosa e oggi è conosciuta prevalentemente come sfogliatella napoletana.

La caratteristica forma a conchiglia di quella originaria è rimasta nella versione della sfogliatella riccia. Ma esiste anche quella realizzata come un involucro di pasta frolla che racchiude sempre un ripieno a base di crema di ricotta.

Affermatasi anche questa nel corso del tempo è andata ad affiancare quella più classica e secondo i gusti ovviamente si preferisce l’una o l’altra.

LEGGI ANCHE: Antonino Cannavacciulo ti sfida | Non puoi rifiutare

Le differenze tra i due tipi di sfogliatella sono innanzitutto nell’aspetto, ma anche e soprattutto nella consistenza. La riccia è composta da un guscio croccante formato da sottilissimi strati di pasta sfoglia sovrapposti gli uni sugli altri.

La farcitura è uguale in entrambi i casi e comprende una crema fatta con ricotta, semola, uova, latte, zucchero e, immancabili, ci sono i canditi, o meglio pezzettini di scorzetta di arancia candita.

Benedetta Parodi scelta sfogliatelle
Story di Benedetta Parodi (Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Sono due bontà tradizionali e se non si ha una spiccata preferenza, di sicuro quando ce le si ritrova davanti decidere quale mangiare è un dolce quesito su cui riflettere!