Benedetta Rossi insultata, suo marito Marco sbotta: la reazione

Benedetta Rossi insultata, suo marito Marco sbotta: la reazione

LA PREPARAZIONE
di Marco

Benedetta Rossi è stata pesantemente insultata senza motivo su Twitter, arriva la reazione di suo marito Marco

Benedetta Rossi marito
Benedetta Rossi insultata: interviene suo marito

Benedetta Rossi, famosa food blogger, è stata vittima di un brutto episodio che si è consumato sui social. Qualche utente, su Twitter, ha cominciato ad insultarla pesantemente senza motivo. Così, lei ha cominciato a difendersi. Ma non solo, è intervenuto anche suo marito e la notizia ha cominciato a rimbalzare forte sul web. Il marito di Benedetta, Marco, la aiuta in tutte le faccende riguardanti il lavoro, come il montaggio video, per esempio. E stavolta ha voluto schierarsi al suo fianco per quello che stava succedendo. Più che per l’attacco di uno solo, ha spiegato, ha cominciato ad arrabbiarsi per il consenso e l’approvazione che arrivava da altri. La coppia ha spiegato tutto sul proprio canale Instagram ed ha anche mostrato che l’utente in questione si è scusato e pertanto l’incidente si può considerare chiuso.

Benedetta Rossi presa di mira ‘dal branco’: interviene suo marito

Come detto, Benedetta Rossi è stata presa di mira da un utente di Twitter che ha cominciato ad inveire contro di lei senza alcun motivo. Sono arrivate le scuse del diretto interessato:

“Giusto o Sbagliato per noi questa storia finisce qui.
Secondo me è finita in modo positivo e ho apprezzato il coraggio di chiedere scusa”. Queste le parole di Benedetta Rossi.

Cosa pensa suo marito di tutto questo?

“L’avrei ignorato ma quell’effetto con gente che si fomentava tra loro, continuando a insultare, mi ha fatto incazzare. Io mi sono immedesimato in lei, ho pensato a quel branco di persone adulte che insultavano in maniera così pesante e cattiva una donna. E allora gli ho risposto. C’erano cose davvero squallide senza motivo e gli ho fatto questo tweet. Che è diventato di tendenza. Molti, vedendo Benedetta che parla come uno scaricatore di porte, si sono sorpresi. La maggior parte però ha capito e condiviso”. Poi continua: “Peraltro sto tipo si è lucchettato, si è privatizzato e ora nessuno può vedere quello che ha scritto. Si è spaventato dalla reazione, da quanto è diventata così grande la cosa. Il classico leone da tastiera, che prima fa lo spaccone e poi si nasconde. Questi sono i fatti che sono successi. Ogni tanto, pure le formiche nel loro piccolo si incazzano. A un certo punto, va bene anche un vaffa…”

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post