Bere Molta Acqua Fa Male Al Nostro Organismo

Bere Molta Acqua Fa Male Al Nostro Organismo
LA PREPARAZIONE

Come ogni eccesso bere molta acqua fa male al nostro organismo e potrebbe arrecare diversi disturbi come eccessiva sudorazione, al sovraccarico dei reni e all’insonnia. Molto spesso su riviste, siti e tv ci viene consigliato di bere tanta acqua, ma a tutto c’è un limite: 1,5 litri al giorno e bere quando si ha effettivamente sete.

ThinkstockPhotos-468986804

Quante volte abbiamo pensato che l’acqua sia importante non per la vita, ma anche per risolvere tanti problemi di salute, come la cellulite e la stipsi, per dimagrire, per stimolare il metabolismo, depurarsi e digerire meglio. Ma ovviamente il troppo guasta e questa legge universale vale anche per l’acqua. Secondo il professore britannico Mark Whiteley, chirurgo e fondatore della Whiteley Clinic di Londra, bere troppa acqua può avere effetti negativi su sudorazione e insonnia.

Quando si dorme il nostro cervello rilascia un ormone chiamato ADH, che regola il corretto funzionamento dei reni ed evita di farci alzare nel bel mezzo della notte per fare pipì. Ma in caso di un’eccessiva assunzione di acqua questo ormone potrebbe essere prodotto in minor misura o non essere prodotto affatto, costringendoci ad alzarci e quindi con ripercussioni negative anche sul sonno.

Di conseguenza bere troppa acqua non aiuterebbe a depurare il corpo e a contrastare la ritenzione idrica, poiché i reni non sono messi in condizione di lavorare correttamente, poiché il cervello non trasmette loro il giusto segnale per mezzo dell’ormone suddetto. In questo caso i reni non depurano correttamente e i livelli di azotemia nel sangue crescono pericolosamente.

Secondo il dottor Mark Whiteley le conseguenze negative del bere troppa acqua non finiscono qui. Infatti il sangue troppo diluito altererebbe il ciclo sodio-potassio con conseguenze sul sistema cardiovascolare che possono portare anche alla morte.

In conclusione, secondo questo studio britannico, non bisogna esagerare con il consumo di acqua il cui limite viene fissato a 8 bicchieri che equivalgono a 1,5 litri. Il consiglio del chirurgo inglese è anche di alternare l’acqua con succhi di frutta non zuccherati, frullati, centrifugati e latte. E al mattino un bicchiere di acqua leggermente tiepida e limone aiuterebbe a combattere l’eccessiva acidità dell’organismo e garantire una migliore condizione si salute.

 

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post