Biasfenolo A, cos’è, usi ed effetti sulla salute umana: nel mirino per tumori e obesità

Si tratta di un monomero nella produzione di oggetti in policarbonato (PC) usati per contenere e proteggere alimenti e bevande, ma siamo certi che sia completamente innocuo per la salute umana?

Bisfenolo A cos'è usi
Bisfenolo A (foto @lenuovemamme.it)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Si sente spesso parlare di patologie causate dal consumo di cibo contaminato da agenti tossici (microrganismi ma non batteri, muffe, lieviti, virus) come Campylobacter, Salmonella, Listeria, Escherichia coli e moltissimi altri.

Le sostanze considerate cancerogene per la salute umana sono però davvero tante (non sono batteri e virus!) e ognuna di queste, se da un lato sono indispensabili per un determinato fine, dall’altro hanno l’effetto opposto di distruggere lentamente la sicurezza alimentare di chi ne viene a contatto.

È il caso ad esempio del Biasfenolo A (BPA), conosciuto nel settore della ristorazione come quel monomero inserito nella produzione di oggetti in policarbonato (PC) usati per contenere e proteggere alimenti.

Lo ritroviamo nelle stoviglie e posate riutilizzabili, contenitori di palstica, ciucce per i bimbi, eccetera, ma anche nelle resine epossifenoliche e nei rivestimenti di molte lattine e barattoli di latta.

La legge lo prevede ai sensi del Regolamento dell’Unione Europea N. 10/2011 in tema di packaging regolarizzato.

E se vi dicessimo che si trova anche nella carta termica degli scontrini alle casse (inchiostri da stampa) ed in moltissimi dispositivi medici?

Ma cosa dobbiamo sapere come consumatori utenti per essere davvero certi che la nostra sicurezza è protetta al 100%? Ricordiamo che il Bisfenolo A può arrivare in dosi pericolose all’interno cibo se non si fai attenzione a queste accortezze. Vediamole subito!

Biasfenolo A, salute a rischio. Ecco a cosa stare attenti quando si fa la spesa

Come anticipato, non possiamo eliminarlo completamente dalla nostra economia di mercato, ma possiamo stare attanti a certi aspetti che potrebbero compromettere la nostra sicurezza.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Come sgrassare contenitori plastica trucchi
Contenitore plastica cibo (Foto di @zooplus.it)

Il Biasfenolo A nel novembre del 2021 venne considerato dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare come altamente tossico che può alterare il nostro sistema endocrino e provocare effetti negativi sulla salute di chi lo ingerisce.

Per questo si è consigliato di abbassare la dose giornaliera tollerabile di questo monomero di 4 µg/kg di peso corporeo!

Come fare per limitare l’assunzione di questa sostanza con il cibo? Ecco un serie di accorgimenti sa seguire nel quotidiano:

  • Sempre comprare pack con la dicitura “BPA-free” in etichetta;
  • Usare se possibile bottiglie di vetro, oppure piatti in carta biodegradabile o ceramica;
  • Nel caso di uso constante per la schiscetta di contenitori in plastica di policarbonato, controllare sempre il loro stato di usura: più questa è logorata e maggiore è il trasferimento di BPA al cibo contenuto al suo interno; perché più la plastica è rovinata più vi è la possibilità che questa trasferisca BPA all’alimento
  • Non inserire gli scontrini dentro il bidone della carta ma nel secco non riciclabile.
acqua migliore supermercato
Scaffale di bottiglie di acqua al supermercato (Canva)

Serve fare massima attenzione anche al pack dei cibi che acquistiamo, la salute passa prima di tutto dal rispetto di sè e dall’amore che si ha nelle scelte quotidiane che si compiono per il pianeta.