Bolletta del gas in discesa? | La notizia che tutti attendevano, ma non gioire troppo in fretta

Quali sono gli elettrodomestici che consumano di più in cucina? Serve fare molta attenzione se vogliamo trovarci con il portafoglio vuoto!

elettrodomestici che consumano di più
Gli elettrodomestici che consumano di più (Canva)

Le aziende ed i ristoranti stanno iniziando a chiudere, alcune famiglie faticano ad arrivare a fine mese: il rincaro delle bollette sta diventando un’emergenza fuori da ogni proporzione.

Le cose forse stanno leggermente migliorando come ha riportato anche il Sole 24 Ore: “Il prezzo del gas è sceso del 20-30%, chiudendo a 59,8 euro al MWh“, si legge nella prima pagina della testata pubblicata ieri.

Secondo questa previsione il risparmio per una famiglia media si attesterebbe intorno ai 614,3 euro all’anno per le bollette del gas. Se a questo valore si affianca anche il calo del costo dell’elettricità (-21%), il risparmio complessivo per la famiglia inizia a essere consistente“.

La situazione sta quindi leggermente migliorando ma serve comunque attuare qualche strategia di risparmio elettrico e dunque anche monetario. Vediamo dunque insieme quali sono gli elettrodomestici che consumano di più e cosa fare per evitare un dispendio così alto di energia.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Gli elettrodomestici che consumano di più: attenzione al caro bollette

1) Frigorifero

A differenza di altri elettrodomestici, il frigorifero è quello che non viene mai staccato tutto l’anno, in inverno come in estate, per questo serve prestare attenzione anche ad un grado in più o uno in meno nel contro finale in bolletta.

Cattivi odori frigorifero trucco
Frigorifero (Foto di A.Popov per AdobeStock)

Va innanzitutto fatta una distinzione tra un frigo total ‘NoFrost’ dove la temperatura è omogenea ovunque e un frigo tradizionale dove invece le parti sono distinte in base agli alimenti che andranno a contenere.

In generale, la parte più alta del frigorifero e la porta sono i punti più caldi, quindi sempre meglio conservarvi le bibite e l’acqua. I ripiani intermedi sono invece adatti alla conservazione di cibi cotti e di affettati.

Nella parte bassa invece (appena sopra i cassetti per la frutta e la verdura) c’è il picco di freddo maggiore quindi indicato per conservare carne e pesce.

Quindi la temperatura corretta da mantenere per risparmiare in inverno? I tecnici spiegano che i valori ottimali della temperatura del frigo di casa vanno da un minimo di 4°C a un massimo di 6°C.

2) Forno

Il dilemma lo abbiamo già affrontato in un recente articolo sul nostro sito: consuma di più un forno elettrico, statico o a gas?

Il consumo energetico di un forno elettrico dipende da numerosi fattori. In primo luogo bisogna considerare la classe energetica dell’elettrodomestico, poi valutare le temperature e le funzioni con cui si utilizza il forno elettrico.

forno pirolitico
Azionare il forno (Pexels)

LEGGI ANCHE –> Come fare il caffè correttamente, con la moka così non sbagli

In linea di massima, comunque, un forno elettrico consuma molto di più rispetto ad un forno a gas. Il gas, infatti, è una fonte energetica più economica rispetto alla corrente elettrica.