Borraccia d’alluminio, ecco come lavarla: addio al cattivo odore

La borraccia d’alluminio ormai è diventata la nostra migliore amica per ogni uscita. Grazie a lei infatti possiamo portarci dietro dell’acqua fresca per ogni evenienza; ma sapete come lavarla? Con questa guida direte addio al cattivo odore.

borraccia alluminio come lavarla
Borracce di alluminio (Canva)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Torta alle mele, la versione super light senza grassi e poche calorie. Da provare!
  2. Insalata di mare, la ricetta che porta a tavola il profumo autentico dell’estate
  3. Calamari ripieni al profumo di limone, un secondo piatto da leccarsi i baffi! Pronto in pochi minuti

Da qualche tempo questo oggetto è entrato a far parte della nostra vita grazie al suo funzionamento rilevantissimo: la borraccia di alluminio ci scorta in ogni uscita per garantirci dell’acqua fresca per ogni evenienza.

Non è solo funzionale organizzativamente ma protegge anche l’ambiente in quanto con essa si riduce drasticamente l’utilizzo di bottigliette d’acqua in plastica.

Molti enti o aziende hanno abbracciato questa novità: diverse università o società regalano questo oggetto agli studenti o ai dipendenti al fine di ridurre l’impatto ambientale della plastica.

Una volta acquisita però bisogna anche saperla ripulire: tu sai come lavarla la borraccia d’alluminio? Andiamo a scoprire insieme come fare per evitare qualsiasi cattivo odore.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Borraccia d’alluminio, ecco come lavarla: addio al cattivo odore

Purtroppo una semplice sciacquata non basta poiché alla lunga la borraccia potrà essere contaminata con alghe, microorganismi, funghi, batteri e spore.

Uno studio pubblicato sul Journal of Excercise Physiology Online ha evidenziato che l’83% delle borracce in alluminio (prendendo un campione di 30 di questi oggetti) è contaminato da stafilococchi o E-coli.

borraccia sporca come lavarla
Il batterio dello stafilococco (Canva)

Per questo una semplice sciacquata con acqua corrente non basta. Nell’articolo vi proporremo più modi per lavare la vostra borraccia e tali metodi andrebbero utilizzati giornalmente.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio, ingrediente che tutti possediamo in dispensa, non serve unicamente per farci digerire meglio un pasto che ci è rimasto sullo stomaco.

Esso infatti ha mille altri utilizzi in cucina grazie soprattutto al suo potere sgrassante ed alla sua funzionalità di rimuovere i cattivi odori.

Come fare per utilizzare questo metodo? Mescola un cucchiaino di bicarbonato con acqua tiepida e lascia riposare il composto per una notte intera all’interno di una borraccia. Al mattino sciacqua il tutto et voilà: il gioco è fatto!

ATTENZIONE PERO’! Se la tua borraccia è in alluminio evita questa tecnica in quanto il bicarbonato è un ingrediente fortemente alcalinizzante e potrebbe reagire con l’alluminio.

L’acido citrico

In alternativa potete utilizzare una soluzione di acido citrico al 20% e sciacquare al mattino aiutandovi con uno scovolino. In particolare si dovrà:

  • Mescolare la soluzione con acqua ed acido citrico all’interno della borraccia
  • Agitare quest’ultima per circa un minuto
  • Strofinare le pareti interne con una spazzola
  • Risciacquare e lasciare asciugare l’oggetto

Detersivo per piatti ecologico

Questo è uno dei migliori metodi sicuramente per lavare la vostra borraccia in alluminio: riempitela per metà con acqua calda ed aggiungete qualche goccia di detersivo per piatti ecologico. 

detersivi per piatti fanno male
Detersivo per piatti (foto da AdobeStock di Goffkein)

Dopo averla chiusa, agitatela per bene per qualche secondo. Compiuta questa operazione rimuovete il tappo, svuotatela e sciacquatela con acqua corrente.

Fatela dunque asciugare e non dimenticate di pulire anche il tappo e la filettatura alla sua estremità!