Bruno Barbieri, com’è cambiato nelle 11 edizioni di MasterChef: trasformazione incredibile

Chef con 7 stelle Michelin in carriera e personaggio televisivo a 360 gradi. Vi ricordate com’era il suo aspetto nella prima stagione di Masterchef?

Bruno Barbieri trasformazione 10 stagioni Masterchef
Bruno Barbieri (Foto Instagram)

Il noto chef Barbieri nasce il 12 gennaio 1962 a Medicina, in Emilia Romagna. La madre era una sarta e lavorava a Bologna, mentre il padre in Spagna, vicino a Terragona. A crescere lui e la sorella maggiore Brunella sono stati i nonni, in campagna a Sirano.

La nonna Mimì è stata per lui un grandissimo mentore nella sua formazione come cuoco, grande donna e ottima massaia che lo ha entusiasmato proprio verso questo campo.

Oggi vanta ben 7 stelle Michelin e un ruolo televisivo decisamente di nota grazie al programma “MasterChef Italia” (ed il più recente “4 Hotel”) che gli ha permesso di aumentare in modo esponenziale la sua notorietà al grande pubblico.

Sono passate ben 11 edizioni dove è stato sempre presente Barbieri, vediamo il curioso caso legato alla sua trasformazione fisica. Da non crederci! Vediamole tutte grazie al suo ultimo post Instagram.

Chef Barbieri è come highlander…“Più passano gli anni….”

Time goes by. So Barbiery” recita l’ultimo post condiviso nella pagina Instagram di “MasterChef Italia” che mostra come è cambiato lo chef nel corso di 11 anni di messa in onda.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MasterChef Italia (@masterchef_it)

Un fan scrive a margine questo messaggio: “Il curioso caso di chef Barbieri, più passano gli anni più figo diventa figo!”. Effettivamente per lui gli anni sembrano non passare, anzi pare ringiovanire e migliorare ad ogni cambio di stagione.

Lo vediamo sbarbato sino alla sesta stagione, poi improvvisamente gli spunta una barba curata che gli dona un’aria decisamente elegante e molto alla moda.

Capelli brizzolati dove campeggia sempre il suo immancabile ciuffo portato all’indietro, camicie coloratissime a scacchi o a maxi fantasia che regalano allegria al suo carattere spesso burbero e austero.

Com’è invece iniziata l’attività in cucina per Bruno Barbieri? Facciamo un passo indietro

Come ha più volte ricordato lui stesso sui social, ha iniziato a lavorare come cuoco nel 1979 sulla nave da crociera Oceanic, esperienza per lui oltremodo formativa e molto importante per la sua cucina futura.

Dopo un anno e mezzo per mare, torna in Italia e inizia a lavorare per numerosi ristoranti, come la Locanda Solarola di Castelguelfo e Il Trigabolo di Argenta dove lavora braccio a braccio con lo chef Igles Corelli, considerato da Barbieri come il suo mentore.

Bruno Barbieri apre in seguito il ristorante Arquade all’Hotel Villa del Quar-Relais & Châteaux di San Pietro in Cariano dove ottiene presto due stelle Michelin.

Nel 2010 decide però di abbandonare la gestione e andare a vivere in Brasile dove resta per due anni. Nel 2012 apre il ristorante Cotidie a Londra, locale che però cede circa dopo un anno allo chef Marco Tozzi.

Nel 2016 apre il ristorante Fourghetti a Bologna dove la cucina tradizionale bolognese ed emiliana sono i suoi veri assist nella preparazione di tutti i piatti realizzati.

Bruno Barbieri com'è cambiato 11 edizioni MasterChef
Bruno Barbieri (Instagram)

Qui sperimenta e fa ricerca fino al 2020 quando cede anche questo ristorante all’amico e cuoco Erik Lavacchielli. Barbieri dopo quest’ultimo locale non ha aperto nuovi ristoranti in seguito, così da potersi dedicare in totalmente alla carriera televisiva oggi sempre più ricca e piena.