Cacao, rimedio sui generis per febbre e tosse

Cacao, rimedio sui generis per febbre e tosse

Tosse e raffreddore vi attanagliano naso e gola senza lasciarvi respiro? Avete la febbre alta e vorreste una medicina ‘magica’ e allo stesso tempo dolcissima? Mangiare cioccolato servirebbe a calmare tosse, raffreddore e febbre. A dirlo è Alyn Morice, professore della Hull University ed esperto internazionale di tosse.

ThinkstockPhotos-87690229

In un articolo apparso sul Daily Mail lo scienziato britannico afferma a chire lettere che “il cioccolato può calmare la tosse”.  Potrebbe sembrare una notizia farsa ma il dottor Alyn Morice spiega che “un nuovo medicinale che contiene cacao è più efficace di uno sciroppo standard. La comparazione diretta ha infatti dimostrato che i pazienti che hanno assunto il medicinale a base di cioccolata hanno avuto significativi miglioramenti dei sintomi in circa due giorni”.

A confermare la tesi giunta dal regno Unito arriva un altro recente studio condotto dall’Imperial College di Londra che ha dimostrato come la teobromina, un alcaloide presente nel cacao, riuscisse ad azzerare la necessità di tossire meglio della codeina, ingrediente comunemente usato nella cura della tosse.

Il segreto risiede nelle proprietà lenitive del cacao, ma Alyn Morice entra ancor più nel dettaglio: “Questo significa semplicemente che essendo più vischioso delle medicine standard per la tosse, è in grado di formare un rivestimento protettivo sulle terminazioni nervose della gola che innescano la voglia di tossire. Questo effetto emolliente spiega perché miele, limone e altri sciroppi zuccherati possono aiutare, ma credo ci sia qualcosa in più nel cioccolato. Sono sicuro che abbia una proprietà farmacologica, una sorta di effetto inibitorio sulle terminazioni nervose”.

Ma se pensate che bere cioccolata calda in gran quantità possa risolvere il problema vi state sbagliando, perché non avrà lo stesso effetto di una medicina al cacao, per il semplice fatto che “non rimane in contatto con la gola abbastanza a lungo per formare un rivestimento protettivo”.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post