Caffè caldo o freddo? Ecco cosa dice la scienza

Caffè caldo o freddo? Ecco cosa dice la scienza

Per i devoti bevitori di caffè caldo arriva una buona notizia dalla scienza. I ricercatori dell’università di Philadelphia hanno dichiarato che il caffè preparato a caldo è meglio del caffè freddo perché ha alti livelli di antiossidanti.

Dopo aver confrontato i due caffè, i chimici hanno dimostrato che il rapido processo di riscaldamento per il caffè caldo crea più acidi titolabili totali, che aiutano a pompare l’ossigeno intorno al corpo. Per di più, il team ha scoperto che c’è poco merito alle affermazioni diffuse secondo cui il caffè freddo è meno acido di uno caldo: infatti, i loro livelli di pH sono quasi identici.

Il documento, pubblicato martedì sulla rivista Scientific Reports, offre inoltre nuove informazioni sul perché il caffè viene continuamente considerato salutare. Sì, troppe tazze possono far innervosire un novizio di caffeina, ma secondo i punteggi delle organizzazioni sanitarie – compresa l’American Heart Association – non c’è limite ai benefici di una tazza di caffè. L’anno scorso, l’AHA ha pubblicato un documento che ha rilevato che ogni tazza in più ha migliorato la salute del cuore. Esiste un limite giornaliero? Secondo l’AHA il limite è dato dal desiderio di ogni singola persona: fermarsi solo quando l’organismo non ne richiede più.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post