Caffè, quante tazzine bere al giorno per aumentare le aspettative di vita. I nutrizionisti sono unanimi

La dieta giornaliera di una persona ha dimostrato di avere un impatto enorme sull’aspettativa di vita complessiva. I nutrizionisti hanno spiegato quanti caffè è corretto assumere per non incorrere in inutili rischi di salute. 

Caffè, quante tazzine bere al giorno per aumentare le aspettative di vita
Caffè e salute (Foto di Myriams-Fotos da Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

La filiera del caffè espresso in Italia vale circa 5 miliardi di euro e muove ogni giorno 10mila addetti al settore a e 800 le torrefazioni.

Nel nostro Paese il caffè è un rito imprescindibile che viene consumato regolarmente da circa 7 italiani su 10, la mattina appena alzati oppure dopo i pasti principali. Ma siamo certi di sapere quanto caffè è corretto assumere giornalmente per non rischiare intossicazioni per l’intestino?

Quando si tratta di aggiungere anni alla propria vita, non esiste una pillola magica o un rimedio sicuro per aumentare l’aspettativa di vita. Nuove ricerche hanno rivelato che bere caffè ha dimostrato di aiutare a vivere più a lungo. Secondo gli studi, il caffè è una delle bevande più sane del pianeta e potrebbe addirittura prolungare la vita.

Il caffè contiene centinaia di composti diversi, alcuni dei quali offrono importanti benefici per la salute. Molti di questi composti presenti nel caffè sono antiossidanti che proteggono dallo stress ossidato nel corpo causato dai radicali liberi.

Si ritiene infatti che l’ossidazione sia uno dei meccanismi alla base dell’invecchiamento e di condizioni comuni e gravi tra cui la maggior parte dei tumori e delle malattie cardiache.

Gli scienziati hanno identificato circa 1.000 antiossidanti nei chicchi di caffè e altre centinaia si sviluppano durante il processo di tostatura. Detto questo, quanti caffè è corretto assumere per non eccedere? Vediamolo subito!

La quantità giusta di caffè al giorno

Gli antiossidanti combattono l’infiammazione, una causa alla base di molte condizioni croniche, tra cui l’artrite, l’aterosclerosi e molti tipi di cancro.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Caffè momento migliore bere
Caffè in tazzine (Foto da Pexels)

Diversi studi dimostrano che l’assunzione regolare di caffè è collegata a un minor rischio di morte per varie malattie gravi come il diabete, l’Alzheimer e il Parkinson.

In uno studio con il New England Journal of Medicine è stata studiata l’associazione tra consumo di caffè e rischio di morte. Lo studio ha coinvolto 229.119 uomini e 173.141 donne di età compresa tra 50 e 71 anni ed ha osservato che coloro che hanno bevuto più caffè avevano significativamente meno probabilità di morire durante il periodo di studio di 12 anni.

La ricerca ha determinato la quantità di caffè consumata al giorno e ha osservato che coloro che bevevano dalle tre alle quattro tazze al giorno sembravano assumere la dose giusta.

Queste sono pari a 50-70 mg di caffeina, anche se i nutrizionisti consigliano in generale di non superare i 400 mg di caffeina al giorno, tenendo presente che la sostanza in questione è presente in grandi percentuali anche nella cioccolata, la Coca Cola e gli energy drink più diffusi.

diabete glicemia cibo veleno
Diabete e glicemia alti (boygostockphoto da Adobe Stock Photo)

In questa quantità, uomini e donne avevano rispettivamente un 12% e un 16% di riduzione del rischio di morte precoce. Lo studio ha anche osservato che bere più di sei tazze al giorno non ha fornito ulteriori benefici per la salute.