Caffè, quanto mi costi? Curiosità su prezzi e consumi

Caffè, quanto mi costi? Curiosità su prezzi e consumi

Il caffè è una delle bevande più consumate al mondo, al di là dei suoi effetti positivi o negativi sulla salute. Nel giro di pochi anni il prezzo di un tazzina di caffè al bar è aumentata, dove più e dove meno. Quindi vediamo insieme di fare una carrellata del listino prezzi e un registro dei consumi.

Il caffè più caro al mondo si registra in Norvegia dove una tazzina arriva a costare perfino 4,50 Euro. In Italia si trova solitamente a un prezzo di 0,90 Euro, ma il costo medio è di 1,03 Euro a tazzina. Il prezzo medio più basso si riscontra in Portogallo dove una tazzina di attesta in media a 0,90 Euro. Tra le regioni italiane, il prezzo più alto si paga a Torino, dove lo scontrino è di 1,10 euro. A Roma costa 1,03, a Milano 1,08, a Firenze 1,04 Euro, mentre a Napoli si riscontra la tazzina più economica con una media di 0,91 Euro, seguita da Palermo a 0,94

Quanto ai consumi, l’Italia è tra i principali produttori al mondo di miscele e macchine da caffè ma è ‘solo’ al 10° posto in Europa per consumi pro capite. Ebbene sì, gli italiani non sono i primi consumatori di caffè! Il primato spetta invece alla Finlandia con una media pro capite di 11 kg all’anno. Secondo i dati della Camera di commercio di Milano il 97% degli italiani beve almeno un caffè al giorno ma la media nazionale è di quattro.  Tra i maggior ‘bevitori’ di caffè in Italia gli abitanti del Meridione, seguiti dalla popolazione del Nord Ovest.

Per quanto concerne i bar nei registri delle Camere di commercio si contano 149.429. In sei regioni – Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Campania – si concentrano i due terzi delle imprese del settore.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post