Calcare nella doccia: come eliminarlo con un prodotto che non ti…

Calcare nella doccia: come eliminarlo con un prodotto che non ti aspetti

LA PREPARAZIONE
di Cesare Orecchio

Calcare nella doccia: vi sveliamo il metodo per eliminarlo con un prodotto che non avreste mai potuto immaginare

gocce d'acqua
Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

 

La doccia è il luogo in cui, almeno una volta al giorno, passiamo il nostro tempo. Specialmente nei periodi estivi, una doccia rinfrescante per lavare via sudore e salsedine è la migliore soluzione. E’ però il luogo in cui l’acqua entra in perenne contatto con le superfici, specialmente le portiere, che possono essere in vetro o in plastica resistente. Vediamo cosa occorre per eliminare il calcare

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Come pulire all’interno una bottiglia di vetro: il metodo semplicissimo

 

Fogli di giornale ed alcol: ciò che serve per eliminare il calcare

In commercio esistono tanti prodotti per mandare via il calcare o per prevenire la sua formazione, ma alcuni di questi, non promettono ciò per cui vengono creati. Spesso dopo due applicazioni, il vetro risulta perennemente opaco, sporco o macchiato. Vi sveliamo noi il segreto per eliminare il calcare ed avere superfici lucide e disinfettate.

In cucina, troviamo tanti alleati contro il calcare, sicuramente uno di questi è l’aceto di mele. Se prepariamo una mistura con 50% di aceto e 50% di acqua, il calcare si scioglierà lasciando un odore delicato ai nostri vetri. Basterà spruzzarne una generosa quantità sulle superfici e lasciare agire 5 minuti. Passiamo un panno morbido in micro fibra ed il nostro calcare sparirà.

Se però, la nostra intenzione non è solo quella di eliminare il calcare, ma di lucidare i vetri evitando quelle fastidiose impronte lasciate dalle pezze, dai panni o dall’acqua residua su di essi, prendiamo del comune alcol puro. Spruzziamolo su tutta la superficie interessata e lasciamo agire qualche minuto. Prendiamo dei fogli di vecchi giornali ed iniziamo a ‘lucidare’ il nostro vetro, come se stessimo adoperando una vera e propria pezza. Eseguiamo la stessa operazione con nuovi fogli di giornale, questo impedirà al calcare di riformarsi e permetterà al vetro di essere così lucido da potersi specchiare. Possiamo utilizzare il metodo dell’alcol e della carta anche sul telefono doccia, sulle mattonelle, sui rubinetti dei lavandini e del bidet. Inoltre, il nostro amico alcolico, disinfetterà le parti trattate per un risultato a prova di germi!

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post