Calcare su pentole e stoviglie: come eliminarlo ‘naturalmente’ e senza sforzi

Calcare su pentole e stoviglie: come eliminarlo ‘naturalmente’ e senza sforzi

LA PREPARAZIONE
di Marco

Calcare su pentole e stoviglie: purtroppo è un problema molto diffuso, ma adesso vedremo come risolverlo radicalmente con ingredienti totalmente naturali

Pentole stoviglie calcare
Calcare su pentole e stoviglie: come eliminarlo con rimedi naturali

Anche voi avete problemi col calcare che si forma sulle vostre padelle, pentole e stoviglie? Esistono tantissimi rimedi naturali efficaci ed anche economici. Rimuovere le macchie di calcare dalle vostre padelle, pentole e stoviglie può diventare semplicissimo. In questo articolo abbiamo deciso di parlarvi di alcuni rimedi casalinghi che vi permetteranno, tra l’altro, di spendere tanti soldi in prodotti chimici. Come sappiamo, infatti, la natura è da sempre la nostra alleata quando si tratta di fare pulizie o igienizzare gli ambienti della nostra casa. Ma procediamo con calma: vediamo nello specifico come si può risolvere il problema del calcare.

Calcare su pentole e stoviglie: come eliminarlo con metodi naturali

L’aceto di vino bianco è in assoluto il miglior metodo per rimuovere il calcare da pentole e stoviglie. Vi basterà riempire la pentola che volete pulire con acqua caldo e aceto, far bollire il composto, spegnere il fuoco e far riposare per circa due ore. Dopodiché svuotate la pentola e passate all’interno un panno da cucina asciutto. Questo procedimento è efficace anche per lucidare le vostre posate. Un altro rimedio naturale per eliminare il calcare sulle vostre stoviglie è il bicarbonato. Sciogliete due cucchiai di bicarbonato in mezzo litro di acqua tiepida e con un panno o una spugnetta intingete quest’ultime nella miscela e strofinate la parte interessata. Per sgrassare, invece, il vostro piano cottura o il lavandino, versate il composto e lasciate agire per 10 minuti, poi asciugate con un panno. Inoltre tra questi rimedi troviamo anche il limone, che con la sua acidità aiuta a rimuovere le macchie opache in due modi. Per le incrostazioni più difficili, riempite una pentola con acqua e succo di limone, bollire il tutto e lasciare agire per 2/3 ore. Trascorso questo tempo risciacquare e asciugare. Mentre per le incrostazioni meno “importanti” vi basterà strofinare con metà limone la vostra pentola per poi tamponare con un panno. Oppure avete a disposizione in casa un semplice cetriolo vi basterà fare lo stesso procedimento: ovvero, tagliarlo e strofinare dove vi occorre. Infine per le incrostazioni impossibili da rimuovere abbiamo noi la soluzione: aceto di vino bianco e bicarbonato. Versate in una pentola questi due ingredienti nelle stesse quantità e appena il vostro composto inizierà a bollire fate sciogliere al suo interno due cucchiai di bicarbonato, poi lasciate raffreddare. A questo punto, immergete una spugnetta all’interno ed iniziate a sgrassare le vostre padelle. Semplice, no?

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post