Cancro colon/fegato: il luppolo nella birra può distruggere le cellule tumorali?

Cancro colon/fegato: il luppolo nella birra può distruggere le cellule tumorali?

di Ivana Tramontano

Secondo gli scienziati dell’Oregon State University il luppolo, contenuto nella birra, sarebbe in grado di sconfiggere le cellule tumorali del cancro al colon. Questa ricerca ovviamente non deve spingere al consumo eccessivo di questa bevanda alcolica.

I luppoli contengono un composto chiamato xantumolo, noto anche come XN. Gli scienziati hanno scoperto per la prima volta che aveva proprietà anticancro potenziali 20 anni fa. Ma ora i ricercatori hanno trovato altri due derivati ​​all’interno di XN che mostrano vantaggi simili. E credono che i composti – chiamati DXN e TXN – potrebbero essere persino più efficaci di XN.

Il professor Adrian Gombart, il ricercatore principale, ha dichiarato al ‘Daily Mail’: “XN ha dimostrato di inibire la proliferazione di una varietà di linee cellulari tumorali. E in questo studio, abbiamo dimostrato la capacità di XN di arrestare la crescita cellulare e uccidere due linee cellulari di cancro al fegato e due linee cellulari di cancro del colon”.

XN è una fonte di fitoestrogeni, una sostanza chimica presente in piante che sono simili agli estrogeni dell’ormone sessuale femminile. Gli studi hanno dimostrato che i fitoestrogeni sono utili per combattere i tumori ormonali, come il cancro al seno e il cancro alle ovaie. Ma la sostanza chimica, che si trova nei cibi a base di soia, alcuni frutti e legumi, è stata trovata anche per influenzare la fertilità e l’equilibrio ormonale.

Per la prima volta, il professor Gombart e colleghi hanno dimostrato che i derivati ​​potrebbero inibire le cellule tumorali con maggiore efficacia. Il cancro del colon-retto è la terza causa più comune di morte correlata al cancro nel mondo e il tumore del fegato è al sesto posto, secondo il World Cancer Research Fund.

L’incidenza del cancro del fegato è triplicata negli ultimi quattro decenni negli Stati Uniti e aumentata di circa due volte e mezzo dall’inizio degli anni ’90 nel Regno Unito. I casi di cancro colorettale sono aumentati negli adulti di 30 e 40 anni negli Stati Uniti. “Per entrambi questi tumori, la scoperta di nuovi composti per la prevenzione e il trattamento è fondamentale”, ha concluso il professor Gombart.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post