Cannavacciuolo nella bufera: in città tutti ‘arrabbiati’ con lui, cos’è successo

Cannavacciuolo nella bufera: in città tutti ‘arrabbiati’ con lui, cos’è successo

LA PREPARAZIONE
di Marco

Cannavacciuolo nella bufera: in città tutti ‘arrabbiati’ con lui, cos’è successo con lo chef napoletano, ma novarese d’adozione

Cannavacciuolo nella bufera
Cannavacciuolo nella bufera: cos’è successo

Antonino Cannavacciuolo nell’occhio del ciclone: stavolta, gli abitanti della città novarese fanno sul serio e ce l’hanno tutti con lo chef napoletano. Ma cosa avrà fatto di così grave? Che avrà combinato lo chef Cannavacciuolo? La risposta sta nella produzione di un nuovo programma che lo vede protagonista: “Antonino Chef Academy”. Beh, direte, e che c’entra con la ‘rivoluzione’ dei cittadini novaresi? Ecco, pare che per la registrazione di questo programma i registi abbiano chiesto espressamente di chiudere una strada al traffico. Consenso accordato dalla municipalità.

 “Antonino Chef Academy”: Cannavacciuolo nella bufera

Si tratta di un nuovo programma televisivo improntato sempre sulla cucina e sarà girato a Castello Dal Pozzo di Oleggio Castello, in provincia di Novara. Si tratta di un prodotto televisivo targato Sky, che vedrà protagonista il mitico chef Cannavacciuolo, ormai piemontese d’adozione. Le riprese per la trasmissione hanno avuto inizio il giorno lunedì 19 agosto e in paese sono già tutti ‘arrabbiati’. Forse, non tanto con lo chef che, in effetti, non ha tutto questo potere decisionale. Piuttosto con il comune che intanto ha emesso un’ordinanza che vieta la circolazione nella vie limitrofe al castello durante tutto il periodo in cui sono previste le riprese. Il sindaco Marco Cairo è stato chiaro: “Niente auto fino al 9 ottobre. Lo ha chiesto la produzione del programma perché vogliono effettuare le riprese in assenza di rumori derivanti dal traffico. Già ora il traffico è regolamentato a doppio senso, e solo per i residenti”.

Antonino Cannavacciuolo come poteva sapere di arrecare questo fastidio agli abitanti del posto? Insomma, probabilmente la produzione non aveva altra scelta, così come il sindaco. L’ordinanza è stata emessa per favorire il montaggio e l’allestimento della tensostruttura. E’ prevista, dunque, dalle 8 alle 20 la chiusura di via Visconti e divieto temporaneo di sosta e circolazione nel tratto di strada.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post